L’Avellino batte il Palermo: è tra le 8 finaliste e accarezza il sogno della B

Una partita sofferta, combattuta ma vinta: un successo per 1-0, lo stesso risultato ottenuto all’andata dal Palermo che stavolta s’è inchinato rispetto a un Avellino rabbioso, determinato, combattivo.

La partita ha offerto poche emozioni ma è apparsa palpabile la tensione vissuta in campo dai protagonisti, pari a quella delle migliaia di tifosi irpini che hanno seguito l’incontro in diretta tv.

Gara decisa da una rete di Santo D’Angelo, palermitano doc, già a bersaglio nella gara di ottobre alla Favorita: in quella occasione alzò le mani quasi a scusarsi per la realizzazione sul campo dove era stato giovanissimo raccattapalle. Stavolta ha esultato senza contenersi dopo avere infilato la palla alle spalle di Pelagotti: “Sono stato assai criticato dai palermitani e allora ho dimostrato cosa so fare”, ha poi spiegato il motivo di tanta gioia per quella realizzazione per nulla facile.

Il gol decisivo al 34′ quando Maniero se n’è andato sulla destra, superando in dribbling Marconi e Lancini per appoggiare al centro dell’area dove D’Angelo, sbarazzatosi di Accardi, ha piazzato la palla in rete. 

Domani i sorteggi per decidere le gare del prossimo turno.

Alessandria, Padova, Sudtirol e Catanzaro saranno le teste di serie, le altre qualificate sono Avellino, Albinoleffe, Renate e Feralpisalò.

L’Avellino conoscerà domani la squadra da affrontare domenica 30 maggio al “Partenio-Lombardi” mentre le gare di ritorno si giocheranno mercoledì 2 giugno: l’avversario sarà uno tra Alessandria, Padova, Sudtirol e Catanzaro.

Avellino-Palermo 1-0

AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D’Angelo (43′ st Adamo), Tito; Fella (46′ st Bernardotto), Maniero (43′ st Santaniello). A disp.: Pane, Leoni, Rizzo, M. Silvestri, De Francesco, Errico, Rocchi, Adamo, L. Silvestri. All.: Braglia.

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Marong (14′ st Saraniti), Lancini (43′ st Doda), Marconi; Accardi, De Rose, Luperini, Valente; Santana (14′ st Silipo), Floriano; Kanoute (36′ st Almici). A disp.: Fallani, Corrado, Palazzi, Crivello, Martin, Peretti, Odjer, Broh. All.: Filippi.

ARBITRO: Zufferli di Udine.

Guardalinee: Lattanzi-Basile.

Quarto uomo: D’Ascanio.

MARCATORE: 34′ pt D’Angelo.

NOTE: gara a porte chiuse. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Tarcisio Burgnich. Ammoniti: Fella, Aloi, Marconi. Angoli: 4-3 per l’Avellino. Recupero: 0′ pt, 5′ st.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino: Kanoute-Fella, brividi da ex al Barbera

26 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La ripresa degli allenamenti non ha portato sensazioni positive in casa Avellino: Carriero, Ciancio e Maniero mordono ancora il freno e non è affatto sicuro che il terzetto al completo potrà rispondere […]

Top News

Salernitana in rimonta al “Penzo”, Venezia beffato al 95′

26 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Lo scontro salvezza del Penzo lo vince la Salernitana che in rimonta beffa il Venezia in uno dei due anticipi della decima giornata di campionato. Apre le danze Aramu nel primo tempo, Bonazzoli fa 1-1 nella ripresa prima del rosso ad Ampadu che lascia i lagunari in 10. A tempo scaduto il […]

[…]

Top News

Quirinale, Di Maio “Stiamo bruciando nomi”

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il gioco al Quirinale ci sta facendo perdere i migliori, stiamo bruciando i nomi. Abbiamo bisogno di una guida solida e non di una crisi politica”. Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio (M5S), ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo su La7. “Io mi sono dimesso da capo politico […]

[…]

Avellino

Carcere di Avellino, ancora droni con droga

26 Ottobre 2021 0

Droga “a domicilio” nel carcere di Avellino dove stamattina un drone ha depositato l’involucro appeso ad un filo all’altezza della finestra del reparto “aperto”, dove i detenuti stazionano fuori dalle celle con sorveglianza attenuata. Lo […]