La Scandone cade all’overtime: vince Formia 83-72

La Scandone Avellino si ferma dopo due vittorie interne di fila e manca il terzo colpo a Formia. La squadra di De Gennaro, dopo aver accusato la forza dei padroni di casa nel primo quarto, terminato 24-20, ha operato il sorpasso nel secondo parziale affidandosi ai canestri di Erkmaa, Rajacic e Ondo Mengue fino al 26-28 al 13′.

Formia non è stata a guardare e con Longobardi e Botteghi ha chiuso avanti di uno (38-37) al riposo lungo. La gara è continuata ad essere molto equilibrata con sorpassi e controsorpassi, la Scandone ha ribattuto colpo su colpo con il solito Ondo Mengue, ma Formia ha chiuso in vantaggio anche il terzo quarto 52-50.

Nell’ultimo quarto la Scandone ha provato a scappare via con Locci (57-52 al 32′), ma Formai l’ha ripresa fino al 64-64 che ha portato la contesa al supplementare. Qui i biancoverdi, stanchi, si sono arresi. Ondo Mengue non è bastato, Formia ne ha approfittato e ha creato il solco decisivo con Gentili e Cimminella per vincere la partita, chiudendo addirittura con un +11 immeritato per la Scandone (83-72).

Ultimi Articoli