La Penna? No, la pena. Quando Jacobelli scrisse: “Deve nascondersi”

L’arbitro che ieri sera avete visto dirigere Perugia-Avellino combinando più guai di Moreno (l’ecuadoriano Byron, da non confondere con il caffè) è lo stesso che in carriera qualche altra macchia nera aveva già collezionato.

Eppure continua a godere della fiducia dei suoi superiori i quali, poverini, hanno un materiale talmente mediocre a disposizione da non riuscire a fare scelte oculate.

Questo signore che ha negato all’Avellino un gol regolare e concesso al Perugia un rigore che è a dir poco inventato, è quello che due anni fa, il 28 novembre 2015, si rese protagonista di una direzione arbitrale da fare indignare tutti. Tranne i suoi superiori. Che ancora gli fanno dirigere gare.

Ci limitiamo a riportare un “pezzo” scritto con la rabbia e con il cuore da Xavier Jacobelli, editorialista del Corriere dello Sport, in occasione di Brescia-Cagliari.

Leggete e poi rassegnatevi: questo passa il convento.

Di quell’articolo facciamo nostra una affernazione che riportiamo e condividiamo: Ma che caspita ci stanno a fare in campo?

Se La Penna continua ad arbitrare dopo quanto accaduto in quella partita, si può dire una cosa soltanto: che pena…

Farina e La Penna, andate a nascondervi

(da corrieresport domenica 29 novembre 2015 )

ROMA – Il signor Stefano Farina aveva già combinato più danni della grandine quando faceva l’arbitro. Siccome al peggio non c’è mai fine, in qualità di designatore degli arbitri della serie B sta superando se stesso. Delle due l’una: o i suoi sottoposti non lo stanno a sentire o è meglio che cambi mestiere, cosa che peraltro dovrebbe fare anche il suo grande capo Marcello Nicchi, da troppo tempo presidente dell’associazione di categoria.
“Stroncheremo il gioco violento con forza e lo combatteremo in tutti i modi possibili”: parole e musica intonate dallo stesso Farina nei giorni scorsi, in piena aula magna di Coverciano, presenti fra gli altri Nicchi e Abodi. Bene, anzi male. Perché ieri a Brescia il signor La Penna di Roma non ha nemmeno espulso Coly, autore del gravissimo intervento su Dessena che al capitano del Cagliari è costato la frattura di tibia e perone. E sapete che cosa ha fatto l’arbitro? Ha cacciato Rastelli che sacrosantamente era entrato in campo, essendosi subito reso conto di quanto fosse accaduto sotto i suoi occhi al centrocampista rossoblù.

Ma dove caspita era La Penna? E dove caspita erano l’assistente e il quarto uomo, davanti al quale Dessena ha subito quel tremendo intervento? Ma come caspita non hanno potuto vedere ciò che è successo? Ma che caspita ci stanno a fare in campo? Ma sino a quando il nostro calcio potrà tollerare designatore e arbitri di questo calibro?
Purtroppo, per Dessena la stagione è finita e non finiremo mai di elogiare sia il suo comportamento (in ospedale, ieri sera ha rincuorato lui stesso Coly, in lacrime) sia la condotta signorile del presidente del Cagliari, Giulini e dell’intera squadra sarda. Farina e La Penna, invece, dovrebbero andare a nascondersi.

Xavier Jacobelli

Ultimi Articoli

Top News

Palazzo Chigi, soddisfazione per riapertura scuola, affrontati i nodi

14 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è riunito questa sera con i ministri Speranza e De Micheli e in videocollegamento con i ministri Azzolina e Boccia, il commissario Arcuri e il capo della Protezione civile Borrelli, per fare il punto sul primo giorno dell’anno scolastico caratterizzato dall’emergenza Covid-19. Si è preso […]

[…]

Top News

Scuola, Mattarella “Il Paese non si divida, è una prova per tutti”

14 Settembre 2020 0
VO’ EUGANEO (PADOVA) (ITALPRESS) – “Dobbiamo andare avanti, sapendo che con i sacrifici di oggi costruiamo il futuro. Conosco i ritardi le difficoltà, e so bene che vi saranno inevitabili polemiche, so anche che in atto vi sono risorse limitate, ma un paese non può dividersi sull’esigenza di sostenere e promuovere la sua scuola”. Lo […]

[…]

Top News

Le utility diventeranno partner per la crescita dei territori

14 Settembre 2020 0
PALERMO (ITALPRESS) – Anche Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, partecipa alla prima Digital Business Week, l’iniziativa promossa dal Comune di Palermo, ideata e realizzata da Energia Media con il contributo di Palermo Mediterranea, Università degli Studi di Palermo, Utilitalia, Enea Smart Energy, e il supporto di Confcommercio Palermo, […]

[…]

Top News

Scuola, Azzolina “Ci saranno difficoltà ma non dobbiamo avere paura”

14 Settembre 2020 0
VO’ EUGANEO (PADOVA) (ITALPRESS) – “Le avversità di questo viaggio mi hanno fatto pensare a Ulisse e al suo lungo peregrinare per tornare a Itaca, era stata presa d’assalto da persone che non volevano quella terra per amore ma solo per tornaconto personale. In questi mesi come Ulisse la comunità scolastica ha affrontato venti avversi, […]

[…]

Top News

Il 58% degli italiani farà una vacanza in autunno

14 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Nonostante l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, per gli italiani “il desiderio di vacanza si prolunga fino all’autunno e le previsioni lasciano ben sperare: il 58% di italiani ha in programma infatti almeno un soggiorno in quel periodo”. Lo rivelano i dati Enit-Agenzia Nazionale del Turismo e, stando alle previsioni, saranno “ancora vacanze […]

[…]