Cari politici stare zitti, se potete. E lontano dall’Avellino Calcio

L’invito fatto da Franco Iannuzzi, leader della tifoseria organizzata, rivolto anche ai politici affinchè sostengano la caua dell’Avellino che al momento non risulta iscritto al prossimo campionato di serie B, è stato preso alla lettera dai destinatari.

Dichiarazioni da una parte e dall’altra, assicurazioni di disponibilità, di pronto intervento, di solidarietà e vicinanza da parte di gente che fa politica ma di calcio capisce un tubo.

C’è stata una una scaramuccia tra il nuovo sindaco Ciampi e un suo alleato al ballottaggio, solite cose della politica.(LEGGI QUI)

Il calcio, anche se non sembra, è una cosa seria rispetto alle beghe politiche. E il sindaco, anzichè fare tante chiacchiere, meglio avrebbe fatto a mettersi alla testa della maxi spedizione dei mille tifosi che saranno presenti al Foro Italico per fare il tifo per l’Avellino.

La politica è parole, il calcio è fatti: questo dovrebbero comprendere certi personaggi che ora rilasciano dichiarazioni riferite a cose che sconoscono. Il calcio però fa audience.

Evitiamo polemiche ulteriori, non vogliamo sapere cosa pensano della questione stadio i politici nostrani in cerca di pubblicità, se qualcuno di questi novelli parlamentari conosce perlomeno il nome di un calciatore dell’Avellino, se ha mai visto una partita, oppure se sta aspettando che passi il cadavere del nemico. Fermiamoci qui, è meglio, credeteci.

Ma dov’erano finora questi politici dell’ultima ora?

Sanno o non sanno che loro, perlomeno nel calcio, contano meno di zero e non hanno peso di alcun genere? E allora?

Cosa possono fare questi personaggi?

Starsene zitti, per evitare di fare guai. Che all’Avellino non mancano.

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 19/10/2021

19 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – Ballotaggi: 8 capoluoghi su 10 al centrosinistra – Facebook e il metaverso: 10mila posti di lavoro in Europa – Turismo 2021: cresce solo nella zona mediterranea – Occupazione a ottobre: 505 […]

Top News

Genetica e digitale, le parole chiave per l’agricoltura del futuro

19 Ottobre 2021 0
TORRAZZA COSTE (PAVIA) (ITALPRESS) – Il futuro dell’agricoltura del Paese si gioca sue due fronti: la genetica e l’utilizzo di tecnologie digitali che possano sia innovare il settore, preservando la biodiversità dei prodotti tipici sia renderlo più competitivo, resiliente e sostenibile. E’ quanto emerso in occasione della tappa conclusiva del roadshow Agrievolution, il dibattito itinerante […]

[…]

Top News

Letta “La coalizione larga funziona, ora al lavoro sulla manovra”

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “A Roma Gualtieri ha raddoppiato i suoi voti assoluti rispetto al primo turno, questo vuol dire che il meccanismo della coalizione larga ha funzionato. C’è molto da lavorare sulla Legge di bilancio che in queste ore viene elaborata, affinchè sia le risposte necessarie sulla salute e l’istruzione, perchè la pandemia ci ha […]

[…]

Top News

Mercato immobiliare in crescita, +3,2% nel quarto trimestre 2020

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel IV trimestre 2020 sono 245.240 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative a immobili. Le compravendite aumentano del 3,2% rispetto al trimestre precedente e del 4,9% su base annua. In concomitanza delle misure adottate per il contenimento del Covid-19, nei primi sei mesi del 2020 si registra un […]

[…]

Top News

Polonia, Morawiecki “Non accettiamo ricatti dall’Ue”

19 Ottobre 2021 0
STRASBURGO (FRANCIA) (ITALPRESS) – “Il diritto dell’Unione non può essere sopra le Costituzioni, non può violarle”. Lo ha detto il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, nel suo intervento al dibattito in plenaria al Parlamento europeo, a Strasburgo, sullo Stato di diritto.“L’Unione Europea non è uno Stato, lo sono invece i 27 Paesi membri dell’Ue che […]

[…]

Top News

Polonia, Von der Leyen “Non tollereremo rischi per valori comuni Ue”

19 Ottobre 2021 0
STRASBURGO (FRANCIA) (ITALPRESS) – “Per la prima volta in assoluto un tribunale di uno Stato membro rileva l’incompatibilità dei Trattati europei con la Costituzione nazionale. E questo ha gravi conseguenze per il popolo polacco perchè la decisione ha un impatto diretto sulla protezione e l’indipendenza della magistratura”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, […]

[…]