Trentaduesima Giornata, l’Empoli va a Pescara: in Veneto tempo di derby

Sabato e domenica dedicati alla Serie B ConTe.it che vede in campo le 22 protagoniste nella 32a giornata di campionato. Sabato due anticipi: lo Spezia se la vedrà con la voglia salvezza dell’Ascoli mentre alle 20.30 c’è la sfida ricca di tradizione e blasone tra Bari e Brescia.
Domenica lunch match a Parma con i ducali che ricevono il Foggia. Alle 15 in campo le prime tre della classe: l’Empoli va a Pescara, il Frosinone a Terni e il Palermo riceve al Barbera il Carpi. Cerca punti salvezza la Virtus Entella, impegnata a Cremona contro una squadra alla ricerca del successo che manca dal 20 gennaio scorso, gara importante per la zona bassa della graduatoria anche quella del Piola tra Pro Vercelli ed Avellino. L’altra piemontese, il Novara, va in trasferta a Salerno per tentare l’aggancio in classifica ai campani. Alle 18 va in scena il derby veneto mentre il turno si chiude con il match dell’Orogel Stadium Dino Manuzzi tra Cesena e Perugia.
24 marzo ore 18

Spezia-Ascoli (Stadio Picco) – La vittoria sulla Ternana Unicusano ha riportato entusiasmo ad Ascoli ed i marchigiani ora andranno al Picco cercando altri punti salvezza. Di contro ci sarà uno Spezia che vuole tornare a vincere dopo 4 turni d’astinenza. Nelle 10 sfide in Liguria fra le due squadre, l’Ascoli ha vinto una sola volta: 1-0 in data 4 giugno 1972, in serie C, con la rete di Campanini. Allenatore marchigiano era già Carlo Mazzone, quello spezzino Corelli. Nelle altre 9 sfide si registrano 4 successi spezzini e 5 pareggi.
Arbitro: Piscopo.
Diffidati: Bolzoni, De Col, Giani, Terzi (Spezia); Bianchi, Mignanelli, Padella (Ascoli)
Squalificati: Mignanelli (Ascoli).
ore 20.30

Bari-Brescia (Stadio San Nicola) – Dopo 3 pareggi di fila, il Bari cerca il ritorno al successo davanti ai propri tifosi nel match contro un Brescia che, dopo 3 partite senza vittorie, è tornato nella zona calda della classifica e vuole evitare passi falsi. Atto numero 32 del match nella sola serie B in Puglia, di fatto un “classico” della categoria cadetta. I precedenti assoluti sono 40, aggiungendo un match di coppa Italia ed 8 in serie A. Non a caso sono di fronte le due squadre che occupano il secondo posto nella classifica delle promozioni dalla serie B in A, 11 a testa per pugliesi e lombardi; solo l’Atalanta ha fatto di meglio con 12 promozioni in massima divisione. Considerati anche i confronti a Brescia e lo spareggio-salvezza per la permanenza in serie A 1931/32, il Bari ha segnato 99 gol contro le rondinelle, il primo dei quali firmato da Giuseppe Scategni in Bari-Brescia 1-1 del 18 ottobre 1931, in serie b.
Arbitro: Giua.
Diffidati: Improta, Petriccione (Bari); Meccariello (Brescia).
Squalificati: Coppolaro (Brescia).
25 marzo ore 12.30

Parma-Foggia (Stadio Tardini) – Lunch match di questo turno al Tardini con il Parma che ospita un Foggia reduce dalla vittoria al fotofinish contro il Cesena. I ducali hanno 4 punti in più in classifica e vogliono cancellare in fretta il k.o. di Chiavari per evitare di perde la zona playoff. Negli 11 precedenti ufficiali in Emilia ospiti mai vittoriosi: il bilancio vede 8 successi gialloblu e 3 pareggi. Nelle ultime 7 gare al Tardini ha sempre vinto la formazione di casa, con ultimo risultato utile lo 0-0 in serie B, datato 24 novembre 1974, con Giorgio Sereni e Lauro Toneatto. L’ultima sfida assoluta risale al 12 aprile 1995, 3-1 ducale in coppa Italia, era la semifinale del torneo, reti di Mandelli (provvisorio vantaggio rossonero), Minotti, Branca e Zola.
Arbitro: Baroni.
Diffidati: Calaiò, Gagliolo, Iacoponi, Scozzarella (Parma); Agnelli (Foggia).
Squalificati:
ore 15

Cremonese-Virtus Entella (Stadio Zini) – Va a caccia di una vittoria che manca dal 20 gennaio scorso la Cremonese che cerca i 3 punti per tornare a lottare per i playoff. Di contro ci sarà una Virtus Entella reduce dal successo sul Parma che ha riportato a portata di mano la zona salvezza. Edizione numero 7 allo Zini fra le due, mai disputata a così alti livelli, per la prima volta in serie B. L’ultima sfida risale al 4 maggio 2014, con storico successo dei liguri per 2-1 nella gara che sancì l’aritmetica promozione dei biancocelesti in serie B, con le reti di Troiano al 52’ per gli ospiti, provvisorio pari di Antonio Caracciolo al 54’ e rete determinante di Staiti al 65’.
Arbitro: Illuzzi.
Diffidati: La Mantia (Virtus Entella).
Squalificati: Pesce (Cremonese).

Palermo-Carpi (Stadio Barbera) – Gara molto impegnativa per il Carpi, reduce da due vittorie consecutive che hanno portato gli emiliani in zona playoff, in casa della corazzata Palermo, distante 3 punti dal Frosinone con una partita da recuperare. Terzo confronto ufficiale in Sicilia tra rosanero e Carpi: mai hanno vinto i padroni di casa, con bilancio di un pareggio per 2-2 nella A 2015/16 ed un successo biancorosso 2-1 nella B 2013/14.
Arbitro: Ghersini.
Diffidati: Brosco, Mbakogu, Pasciuti (Carpi).
Squalificati:

Pescara-Empoli (Stadio Adriatico-Cornacchia) – Contro l’Avellino Epifani ha trovato il primo punto sulla panchina del Pescara ed ora il tecnico biancazzurro cerca continuità contro la capolista Empoli, in serie positiva da 16 turni. Sono 14 i precedenti ufficiali in Abruzzo tra le due: in bilancio 7 successi biancazzurri, 3 pareggi e 4 vittorie toscane. L’ultimo pareggio risale al 22 dicembre 1996, 0-0 in serie B, con tecnici Delio Rossi e Luciano Spalletti. Da allora 7 sfide all’Adriatico Cornacchia con 4 successi abruzzesi e 3 empolesi.
Arbitro: Piccinini.
Diffidati: Bovo, Carraro (Pescara); Pasqual, Veseli (Empoli).
Squalificati: Zajc (Empoli).

Pro Vercelli-Avellino (Stadio Piola) – Assume i connotati della sfida salvezza il match del Piola tra Pro Vercelli ed Avellino. I piemontesi sono caduti per la prima volta dal ritorno di Grassadonia a Carpi nello scorso turno mentre l’Avellino ha evitato in extremis la sconfitta casalinga contro il Pescara. Sono 4 i confronti ufficiali tra Pro Vercelli ed Avellino al Piola, con gli irpini mai vittoriosi: in bilancio 1 successo dei padroni di casa (4-1 nell’unica sfida in Lega Pro) e 3 pareggi per 1-1, sempre in serie B. In questi 360’ entrambe le squadre sono sempre andate a segno: 7 marcature per i piemontesi, 4 per gli irpini.
Arbitro: Di Martino.
Diffidati: Castaldo, Di Tacchio, Falasco, Laverone (Avellino).
Squalificati: Asencio (Avellino).

Salernitana-Novara (Stadio Arechi) – 3 punti separano in classifica granata e azzurri con i padroni di casa avanti ed in serie positiva da 3 turni. Il Novara è reduce dal pareggio in rimonta contro il Palermo e vuole continuare la sua striscia positiva per tenere a distanza la zona calda della graduatoria. È perfetta parità in Campania nei 4 confronti ufficiali: 1 successo per parte e 2 pareggi, ma nelle 3 gare di serie B i granata di casa non hanno mai perduto e neppure subito gol: 0-0 nel 1966/67 e nel 2016/17, 1-0 nel 2015/16. L’unica volta che il Novara ha vinto e segnato è stato l’11 settembre 2005 in C-1, 2-1, con le marcature di Rubino al 62’ e Martinetti al 90’ dopo provvisorio vantaggio dei padroni di casa, con Di Vicino al 15’.
Arbitro: Di Paolo.
Diffidati: Kiyine, Pucino (Salernitana); Mantovani, Moscati, Sansone (Novara).
Squalificati: Golubovic (Novara).

Ternana Unicusano-Frosinone (Stadio Liberati) – Testacoda da brividi al Liberati con la Ternana Unicusano che ha la necessità di fare punti per evitare di perdere troppo terreno dalla zona salvezza. Di contro ci sarà un Frosinone che è in astinenza dai 3 punti da due partite e vuole tornare al successo per evitare di perdere il piazzamento che vale promozione diretta in A. Quattro precedenti – tutti avari di reti – a Terni fra i rossoverdi di casa ed il Frosinone. Due vittorie per i padroni di casa, 1 pareggio ed 1 vittoria degli ospiti.
Arbitro: Chiffi
Diffidati: Defendi, Favalli, Valjent (Ternana Unicusano); Konè (Frosinone).
Squalificati: Signori (Ternana Unicusano); Dionisi (Frosinone).
ore 18

Venezia-Cittadella (Stadio Penzo) – Al Penzo va in scena il derby veneto tra Venezia e Cittadella, due splendide realtà della Serie B ConTe.it 2017/18. 46 punti per i padroni di casa, 50 per gli ospiti che sono a poca distanza dalla zona che vale la promozione diretta. Sono 3 i precedenti in casa arancioneroverde, con i padroni di casa imbattuti (1 vittoria e 2 pareggi a loro favore) e sempre a segno (5 gol totali nei 270’ presi in esame). L’unica gara disputata in serie B corrisponde al primo punto ottenuto nella storia cadetta dai granata, che avevano esordito in categoria la settimana precedente, perdendo in casa 0-2 dal Piacenza.
Arbitro: Pezzuto.
Diffidati: Pasa, Settembrini, Strizzolo (Cittadella).
Squalificati:
ore 20.30

Cesena-Perugia (Orogel Stadium Dino Manuzzi) – Il 32° turno di campionato si chiude all’Orogel Stadoum Dino Manuzzi dove va in scena il match tra Cesena e Perugia. I romagnoli cercano un successo che manca da 4 gare e per farlo servirà una grande gara visto il periodo di forma di un Perugia che ha vinto le ultime 5 gare disputate e, più in generale, 8 delle ultime 10. Il grifone segna a Cesena da 4 partite consecutive (1 in coppa Italia, 3 in serie B), per un totale di 5 marcature biancorosse. Si tratta del record assoluto di realizzazioni consecutive del sodalizio umbro nella storia di questa sfida in terra di Romagna. L’ultimo digiuno umbro al Manuzzi risale al k.o. per 0-2 in serie B, in data 24 settembre 1995, sconfitta che costò il posto all’allora coach biancorosso, Walter Novellino.
Arbitro: Aureliano.
Diffidati: Perticone, Suagher (Cesena); Bianco, Colombatto (Perugia).
Squalificati: Donkor, Laribi (Cesena); Cerri, Volta (Perugia).

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]