Toscano: “Bisognava sfruttare meglio qualche ripartenza”

STURNO – “Soddisfatto, ma bisogna lavorare ancora tanto. La Casertana per noi ha rappresentato un test abbastanza impegnativo e probante. Nel secondo tempo qualcosa di buono abbiamo fatto, sbloccando il risultato. Dovevamo sfruttare meglio qualche ripartenza”. Così Mimmo Toscano allenatore dei biancoverdi: “L’atteggiamento è stato positivo. Testa e concentrazione giuste. Non bisogna mai prendere sotto gamba le gare. Dobbiamo migliorare la qualità delle giocate e dei movimenti”. Su Mokulu…

STURNO – “Soddisfatto, ma bisogna lavorare ancora tanto. La Casertana per noi ha rappresentato un test abbastanza impegnativo e probante. Nel secondo tempo qualcosa di buono abbiamo fatto, sbloccando il risultato. Dovevamo sfruttare meglio qualche ripartenza”. Così Mimmo Toscano allenatore dei biancoverdi: “L’atteggiamento è stato positivo. Testa e concentrazione giuste. Non bisogna mai prendere sotto gamba le gare. Dobbiamo migliorare la qualità delle giocate e dei movimenti”. Su Mokulu: “E’ riuscito a guadagnare l’area più di una volta, Ma dobbiamo migliorare. Bisogna mettere più uomini in area quando guadagnano il fondo”. Porte chiuse: “Volevo provare qualcosa di diverso”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]