Tesser: “Inutile aggrapparci alle assenze. Pensiamo alla Pro”

AVELLINO CALCIO – Sono queste le parole di Attilio Tesser nel post gara contro il Trapani. Nell’urgenza di prendere l’areo il tecnico irpino ha parlato attraverso il sito ufficiale: “E’ inutile aggrapparsi alle assenze, abbiamo subito molto nel primo tempo senza essere propositivi costruendo tuttavia poco. L’espulsione di Petricciuolo ci ha complicato i piani. Nel secondo tempo siamo stai più intraprendenti riuscendo ad attaccare meglio gli spazi. Peccato aver preso il gol dopo aver recup…

AVELLINO CALCIO – Sono queste le parole di Attilio Tesser nel post gara contro il Trapani. Nell’urgenza di prendere l’areo il tecnico irpino ha parlato attraverso il sito ufficiale: “E’ inutile aggrapparsi alle assenze, abbiamo subito molto nel primo tempo senza essere propositivi costruendo tuttavia poco. L’espulsione di Petricciuolo ci ha complicato i piani. Nel secondo tempo siamo stai più intraprendenti riuscendo ad attaccare meglio gli spazi. Peccato aver preso il gol dopo aver recuperato nel punteggio perché ci eravamo messi in campo con maggiore ordine difendendo bene e rischiando davvero poco. La nostra gara può essere riassunta così: primo tempo opaco e secondo caratterizzato da grinta e temperamento. Petricciuolo, Zito, Nitriansky e Castaldo non giocavano da tempo – ha evidenziato l’allenatore veneto- con questi presupposti di formazione ci si poteva aspettare qualche sbavatura anche perché il Trapani in casa gioca molto bene e concede poco”. Sul rigore e l’espulsione: “Peccato Petricciuolo mi ha detto che Montalto si è aggrappato a lui ma non sto qui a recriminare”. Martedì subito un nuovo impegno con la Pro Vercelli: “Spero di recuperare quanti più uomini possibili, anche se mi sono messo il cuore in pace sotto questo aspetto. Rea durante la rifinitura ha risentito del fastidio muscolare alla coscia. Fortunatamente ritrovo i due squalificati oltre a Mokulu che oggi non era al meglio altrimenti ci sarebbe tornato molto utile”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]