Svolta societaria Avellino Calcio: Italpol Vigilanza coinvolta nell’operazione

Sarà la Italpol Vigilanza ad acquisire il pacchetto di maggioranza dell’U.S. Avellino. 

La società è un colosso del settore con sede nella capitale e che opera su tutto il territorio nazionale.

Per l’Avellino rappresenterebbe una garanzia economica per il futuro.

L’azienda, fondata 40 anni fa da Domenico Gravina (originario di Casalvelino, Salerno), scomparso nel giugno del 2016 all’età di 80 anni, è attualmente guidata dai figli Francesco e Giulio, quest’ultimo (nella foto) amministratore delegato dell’azienda di famiglia e Vice presidente dell’Associazione Italiana Vigilanza.

La trattativa è a buon punto: il patron Walter Taccone, infatti, ha già firmato un compromesso di cessione.

Nell’accordo preliminare si parlerebbe dell’acquisizione di un corposo 80% in favore della società romana con il 20% che resterebbe in possesso del dottore Taccone che rivestirebbe la carica di presidente onorario. Tra le parti dovrà essere poi scelto e nominato un nuovo amministratore unico.

Non è escluso l’ingresso di nuovi soci che entrerebbero nel capitale che sarà acquisito dalla società romana Italpol.

La società di vigilanza romana con sedi in più regioni, attualmente conta circa 2500 dipendenti ed eroga un servizio altamente strategico svolto presso privati o grandi enti pubblici come Ministeri, Asl, ospedali, aeroporti, ferrovie.

Attualmente, svolge servizio anche nell’aeroporto di Fiumicino e ha sostituito, da quest’anno, gli addetti al servizio delle dogane; quindi, svolge un servizio sussidiario di polizia.

La Italpol ha diversi interessi nel campo dello sport, del turismo, dello spettacolo: una squadra di calcio a 5, quattro prestigiose strutture alberghiere a Roma e tre in Sardegna, una all’Argentario, la realizzazione e gestione del Teatro Prati a Roma. Si era recentemente parlato di un interessamento della Italpol ad acquisire quote societarie del Pisa calcio.

Ultimi Articoli