Sidigas, convocata l’assemblea straordinaria: l’Avellino cambia padrone?

Si terrà domani mattina l’assemblea straordinaria della Sidigas, di fondamentale importanza per le sorti dell’U.S. Avellino. Dopo il CdA tenuto ieri, che ha confermato le intenzioni dell’amministratore delegato Dario Scalella (favorevole alla vendita), dell’amministratore unico dell’U.S. Avellino Sandro Iuppa (favorevole, ma ieri si sarebbe astenuto) e di Gianandrea De Cesare (contrario alla cessione), sarà l’assemblea straordinaria a decidere il futuro del club irpino, sempre più vicino alla cordata formata da Nicola Circelli e Luigi Izzo.

Alla votazione di domani sarà presente il custode giudiziario Francesco Baldassarre, che sostituirà Gianandrea De Cesare in rappresentanza della Sidigas. Sarà lui il protagonista di giornata, soprattutto in caso di voto favorevole alla cessione dell’U.S. Avellino alla coppia Circelli-Izzo, per 1.3 milioni di euro.

La cordata punta a chiudere l’operazione entro venerdì, con il nero su bianco davanti a un notaio. Lo staff dirigenziale e tecnico è praticamente pronto. Aniello Martone ricoprirebbe il ruolo di direttore generale al momento vacante, mentre il direttore sportivo dovrebbe essere Carlo Musa, che andrebbe quindi ad avvicendarsi ancora con Salvatore Di Somma, il quale ha già annunciato – in conferenza stampa – di essere pronto a farsi da parte in caso di uscita di scena del gruppo Sidigas.

Non dovrebbe mutare il futuro di Ezio Capuano, che sarà confermato anche dalla nuova proprietà, considerati i buoni rapporti con Martone.

Ultimi Articoli