Rastelli: “Emozionato per il debutto, i tifosi l’arma in più”

AVELLINO CALCIO – Il conto alla rovescia è terminato, Massimo Rastelli è pronto per il suo nuovo debutto al Partenio-Lombardi, questa volta da allenatore. Davanti ad un pubblico che non l’ha mai dimenticato, davanti a quella gente che non ha mai cancellato il ricordo di quel guerriero, che cercò di evitare in tutti i modi la retrocessione del 2006. Questa volta è tornato per vincere, per costruire un nuovo successo e ricreare entusiasmo in un ambiente che ha bisogno di emozioni. La società ha allestito un organico di prima fascia con giocatori del calibro di Biancolino, Catania, Castaldo, Fabbro, confermando i pezzi da novanta dello scorso anno Millesi, Fumagalli e D’Angelo. Affiancandoli con giovani di qualità pescati in vivai importanti come quello della Fiorentina (Bittante e Panatti) o tra i migliori della Prima Divisione (Angiulli). “L’emozione la sentirò prima di scendere in campo. Per ora sono relativamente tranquillo – afferma il trainer partenopeo – .Siamo attesi da una partita molto difficile. All’inizio della stagione tutte le partite possono essere delicate perché non si sa mai chi si ha di fronte. Sappiamo che il Prato è una squadra molto giovane ed ha tanta freschezza a atletica e tranquillità di testa. Noi abbiamo l’obbligo di vincere, mentre loro non avranno nulla da perdere. Abbiamo lavorato bene e tanto. La gara è stata preparata molto bene. E sono certo che faremo una buona prestazione”. In merito ai nuovi acquisti Bianco e Bariti: “Felice che siano arrivati, erano le due pedine che mancavano per completare l’organico. Adesso ho due uomini in ogni ruolo e la possibilità di scegliere senza particolari problemi. Con calma deciderà se portarli in panchina o meno”. In merito alla formazione da schierare, alle scelte fatte per questo debutto contro la squadra di Esposito: “Per nove undicesimi lo schieramento è deciso. In questi giorni ho avuto risposte importanti da alcuni uomini, quindi qualcosa potrebbe cambiare. La squadra sta molto bene. E’ cresciuta tantissimo ad oggi sono molto soddisfatto. Ora cominciano le prove vere ed il campo ci dirà se abbiamo lavorato bene. Giocheremo sicuramente con due under uno in difesa ed un altro a centrocampo”. Sulle tabelle stilate ad inizio anno: “Non credo alle classifiche fatte prima della stagione, spesso vengono stravolte da sorprese e delusioni. Abbiamo tanti esempi anche recenti. Benevento e Perugia sono avversarie molto temibili, ma noi non siamo da meno. Questo gruppo ha tutte le carte in regola per fare bene e puntare in alto. Però non bisogna fare pressione, perché in organico sono presenti anche tanti giovani. Da domani vedremo chi potrà vincere il torneo”. Entusiasmo dilagante, tanti tifosi sugli spalti: “Questa è la nostra prima grande vittoria, è stato premiato l’impegno della società. Tante attese intorno a noi, ma bisogna restare tranquilli e sereni”. Sul giovane Fella: “Resta con noi e nei prossimi giorni dovrebbe essere tesserato”.
A seguire il video integrale della conferenza stampa.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]