Rastelli: “A Palermo senza alcun timore. Uniti si vince”

AVELLINO CALCIO – “I ragazzi hanno lavorato bene. Affrontiamo una corazzata, ma noi abbiamo le nostre motivazioni. Siamo una squadra organizzata.Anche all’andata nonostante le difficoltà ce la siamo giocata. Loro non vogliono regalare nulla. Nonostante il buon margine di vantaggio”. Queste le parole di Massimo Rastelli: “Il chiarimento c’è stato ed è stato vero. Quello che è successo sabato ha rappresentato solo una forte reazione emotiva. I tifosi conoscono il carattere della squadra. Sanno qua…

AVELLINO CALCIO – “I ragazzi hanno lavorato bene. Affrontiamo una corazzata, ma noi abbiamo le nostre motivazioni. Siamo una squadra organizzata.Anche all’andata nonostante le difficoltà ce la siamo giocata. Loro non vogliono regalare nulla. Nonostante il buon margine di vantaggio”. Queste le parole di Massimo Rastelli: “Il chiarimento c’è stato ed è stato vero. Quello che è successo sabato ha rappresentato solo una forte reazione emotiva. I tifosi conoscono il carattere della squadra. Sanno quanti sacrifici fanno. L’importante è andare avanti. Uniti si vince”. Il tecnico irpino prosegue. “Quando tutte le componenti remano per la stessa direzione si ottengono i risultati. Abbiamo vinto un campionato, una Supercoppa, siamo andati a Torino dove la gente irpina ha fatto stropicciare gli occhi a tutti. E’ stato raggiunto un obiettivo vitale, adesso, dobbiamo toglierci grandissime soddisfazioni”: Sulle assenze e i recuperi: “Zappacosta condizione accettabile, Peccarisi è rientrato piano piano. Angiulli sta dando il proprio contributo. C’è Pizza che a gara in corso può dare una grande mano. Lo stesso vale per Ladrièere. Sono elementi che mi daranno la possibilità di ampliare il ventaglio di scelta”. Su queste dieci gare: “Bisogna vivere alla giornata. Ogni partita la prepariamo per ottenere il massimo. Al di la di quella che può essere la strategia. Ci sono gare dove attacchi dall’inizio ed altre in cui giochi diversamente”

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]