Partenio-Lombardi, è terminata la riunione in Comune: ecco come è andata

Un’altra giornata interlocutoria sul fronte Partenio-Lombardi, intanto i giorni passano e non si sa con certezza su quale campo la Calcio Avellino affronterà il Castiadas, sabato pomeriggio (ore 14.30).

Il buon senso vorrebbe che la partita si giocasse Partenio-Lombardi (e sarà così…), ma al termine della riunione mattutina avuta in Comune tra il presidente della Calcio Avellino, Claudio Mauriello e il presidente dell’A.S. Avellino, Walter Taccone, titolare della convenzione dell’impianto sportivo firmata nel 2013, la fumata bianca non c’è stata.

Anzi, l’incertezza resta e viaggia di pari passo con i mugugni dei tifosi dell’Avellino, abbonati e non, che a cinque giorni dall’incontro di campionato contro i sardi del Castiadas, ancora non sanno se emigrare al “San Francesco” di Nocera Inferiore o al “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni per vedere una partita di Serie D.

Possibile (e deve essere così…) che la situazione possa essere risolta entro domani. Al vaglio anche la possibilità di stipulare una nuova convenzione, con tempi e modalità ancora da decidere.

Intanto domani riprendono gli allenamenti della Calcio Avellino, molto probabile che Archimede Graziani possa essere accontentato, confermando la presenza al Country Sport di Picarelli.

Ultimi Articoli

Top News

Violenza sessuale su due turiste minorenni nel Materano, 4 arresti

11 Settembre 2020 0
MATERA (ITALPRESS) – La polizia di Matera ha arrestato i presunti responsabili della violenza sessuale e delle lesioni personali aggravate e continuate nei confronti di due minorenni, di nazionalità britannica, avvenute la notte del 7 settembre a Marconia, frazione di Pisticci (Matera), nel giardino di una villa in cui si teneva una festa privata. Le […]

[…]

Top News

Salvini “Sulla scuola regna il caos, Azzolina non ascolta nessuno”

11 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono preoccupato per il 14, la ripresa della scuola coinvolge 8 milioni di studenti e 1 milione di insegnanti e regna ancora il caos, perchè da aprile Azzolina non ascolta nè la Lega, ne gli studenti, nè gli insegnanti, nè i presidi”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a […]

[…]