PAGELLE – Fabbro e Giosa monumentali, Castaldo d’altro pianeta

FUMAGALLI 7 – Due interventi di pregevole fattura per l’estremo difensore biancoverde, autentica garanzia per la retroguardia irpina. Si becca un’ingiusta ammonizione, ma come sempre abbassa la saracinesca nel momento del bisogno.
BITTANTE 5,5 – Il terzino scuola Fiorentina offre un’altra brutta prova. Da lui ci si aspetta sicuramente di più. Lento e spesso impacciato fa tremare i tifosi biancoverdi. L’unico a giocare al disotto della sufficienza.
FABBRO 7 – Non ci sono più parole per descrivere il grande rendimento del centrale ex Juve Stabia. Imbavaglia gli avanti avversari, lo fa con classe e in maniera pulita. Non gli si può chiedere di certo di più. Un leader incontrastato. Barbuti non vede mai il pallone.
GIOSA 7 – Qualcuno l’aveva criticato dopo le prime partite, ma con le grandi prestazioni ed una ritrovata condizione l’ex Reggina sta dimostrando sul campo di essere un giocatore fondamentale per i biancoverdi. Pulito negli interventi, gioca spesso in anticipo. Elemento di categoria superiore.
BIANCO 6,5 – Il terzino ex Sassuolo e Sampdoria spinge con continuità, si dimostra bravo sui calci piazzati. Sarà difficile adesso togliersi il posto da titolare.
CATANIA 6 – Non è in giornata di grazia, però dai suoi piedi parte il passaggio che ha permesso a Castaldo di trovare la rete della vittoria. (25’ st MILLESI 6 – Il capitano lotta con grinta, rientra alla grande dopo la squalifica. E nel finale gioca con esperienza tenendo il pallone lontano dalla propria metà campo)
D’ANGELO 7 – Instancabile, novanta minuti intensi. Recupera una miriade di palloni, costringendo al fallo e all’errore gli avversari.
ANGIULLI 7,5 – Cosa dire di questo centrocampista che la dirigenza biancoverde è riuscita a scippare alla concorrenza dei più quotati Novara e Atalanta. Qualità al servizio dei lupi, lanci millimetrici per i compagni e aperture da 10 e lode.
BARITI 6 – Benino nel primo tempo, male nella ripresa. Da lui ci si aspetta di sicuro di più, quando però riesce a saltare l’avversario la qualità si vede. ( 40’ st ZAPPACOSTA sv)
DE ANGELIS 6,5 – Nel primo tempo ubriaca gli avversari, molto movimento per la punta di Castellammare di Stabia. Rinata grazie alla cura Rastelli.
CASTALDO 8 – Cosa dire di questo giocatore, 3 gol nelle ultime tre partite. Sette punti grazie alle sue reti. Elemento di categoria superiore, nel momento di difficoltà, tira fuori dal cilindro il colpo ad effetto. (46’ st BIANCOLINO SV)

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]