Novellino: “Contro il Carpi ci vorrà grande attenzione”

AVELLINO CALCIO – Walter Novellino presenta la gara contro il Carpi di Fabrizio Castori. Il tecnico biancoverde, alla vigilia del difficile match di domani al Partenio-Lombardi è chiaro: “La parola d’ordine deve essere continuità, ma ci vorrà anche grande attenzione”. Il tecnico biancoverde prosegue ancora: “Affrontiamo una squadra che gioca insieme da anni. Per noi è importante fare bene, smuovere la classifica. Dobbiamo conquistare altri nove punti per il nostro traguardo. Bisogna raggiungere quota 50 prima possibile, mettendo la bandiera sulla vetta della montagna.  Questi ragazzi mi hanno dato risposte importanti, soprattutto sotto l’aspetto della cattiveria agonistica”. Sul Carpi è lapidario: “Dobbiamo fare attenzione alle loro ripartenze. Noi  dovremo essere propositivi imponendo il nostro gioco”.
Un Novellino che in panchina è un fiume in piena: “Mi sento coinvolto maggiormente rispetto alle altre piazze perchè sono avellinese. Ho tanta  voglia ed entusiasmo, che mi hanno trasmesso questi ragazzi. Quando sono venuto c’era molto scetticismo, ma col tempo mi sono fatto apprezzare per quello che sono sia in campo che fuori. La cosa che mi ha aiutato è stata la disponibilità dei ragazzi”. Sull’ultima espulsione: “Hanno scambiato Imbimbo per me”…

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, possibile usare Astrazeneca fino a 65 anni

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito del parere del CTS dell’Aifa e alle successive precisazioni del Consiglio Superiore di Sanità, in una circolare il ministero della Salute sottolinea la la possibilità di utilizzo del vaccino Covid-19 di Astrazeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni, a eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili. […]

[…]

Top News

Covid, Cittadini “Aiop a disposizione per la campagna vaccinale”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’idea di dare la piena disponibilità al Governo per la campagna vaccinale “è maturata nel lungo periodo in cui abbiamo sperimentato la nostra potenzialità sul fronte Covid. Quando è scoppiata la pandemia, le nostre strutture sono state chiamate, come componente di diritto privato, a svolgere un ruolo attivo per far fronte all’emergenza […]

[…]