Milazzo, al via la preparazione con 26 elementi

E’ cominciata con una doppia seduta la preparazione precampionato del Milazzo edizione 2011/12 sotto la guida del neo tecnico Sasà Amura. Mattinata dedicata ai test atletici mentre, nel pomeriggio, sul manto erboso di Massannunziata spazio alle esercitazioni tecnico-tattiche. Dunque, pallone protagonista sin dalle prime battute di queste due settimane di ritiro prima del rientro in sede. Domani, prevista sempre una doppia seduta. Nella mattina parte atletica dedicata alla “forza”, mentre nel pomeriggio si proseguirà con altre esercitazioni. Sono 26 i calciatori a disposizione di mister Sasà Amura. Sei ragazzi sono in prova e, solo dopo un’attenta fase di valutazione, si deciderà se tesserarli e, ci riferiamo, al portiere Antonio Rosti, agli argentini Carlos Llama, Luis Andreas Ferraguto e Franco Martin Parodi e agli attaccanti Fortunato Spilabotte e Gianluca Sorrentino, mentre sono in via di definizione i tesseramenti del portiere Davide Croce, ex Luco Canistro, del centrale difensivo Felice Pepe (a titolo definitivo via Bari) e del centrocampista Francesco Simonetti (a titolo definitivo ex Primavera Napoli).
Portieri: Davide CROCE (91), Cristian PERGAMENA (92), Antonio ROSTI (93, in prova). Difensori: Rocco BENCI (90), Antonio CUCINOTTA (87), Giuseppe DIPASQUALE (89), Francesco INGEMI (91), Carlos LLAMA (89 in prova), Giordano MACCARRONE (90), Desmond N’ZE (‘89), Felice PEPE (91), Gerardo STRUMBO (91), Orazio URSO (91).
Centrocampisti: Rosario BUCOLO (88), Marco CUOMO (91), Luis Andreas FERRAGUTO (1989, in prova), Marco FIORE (89), Andrea PARACHI’ (92), Marco PROIETTI (89), Francesco SIMONETTI (91).
Attaccanti: Alessandro MALAFRONTE (’91), Franco Martin PARODI (89 in prova) Rosario RASA’ (91), Giovanni RICCIARDO (86), Gianluca SORRENTINO (92, in prova), Fortunato SPILABOTTE (90 in prova).

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]