Longarini lascia, Ternana nello sconforto: iscrizione a rischio

La Ternana è piombata nello sconforto dopo che la famiglia Longarini, proprietaria del club da cinque anni, ha dichiarato di voler farsi da parte, perché non in grado di sostenere il gravoso impegno economico. L’amministratore delegato Simone Longarini, attraverso una lettera pubblica, ha spiegato la decisione alla tifoseria rossoverde. Entro il 15 giugno il club deve presentare la richiesta di iscrizione al prossimo campionato. Di seguito uno stralcio della lettera di Longarini:

“L’impegno economico richiesto ad un azionista di una Società di calcio è molto gravoso e per diverse ragioni non è più sostenibile dalla mia famiglia (nella situazione attuale molto complicata anche per motivi personali). Sono costretto a comunicare la decisione della mia famiglia di non potere proseguire nel dispendioso sostegno alla Ternana Calcio. Siamo alla ricerca di investitori interessati a rilevare la società e che quindi dimostrino di avere la capacità economica e finanziaria di sostenere annualmente, come fatto da noi, le necessità della Ternana Calcio. Chiunque dia prova di avere i necessari requisiti di solidità economica potrà verificare i documenti sociali presso lo studio dell’avvocato Massimo Proietti di Terni ma lo dovrà fare a strettissimo giro, poiché entro il 15 giugno la Ternana Calcio deve essere in grado di fornire le necessarie garanzie per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B”.

Ultimi Articoli

Top News

Indagine SWG, otto italiani su dieci cercano maggiori info sui vaccini

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Circa 8 italiani su 10 cercano maggiori informazioni sui vaccini. E’ quanto emerge da “Termometro Influenza”, l’indagine condotta da SWG con il supporto di Seqirus, nata proprio con l’obiettivo di fare chiarezza e promuovere le campagne di immunizzazione. Oggi gli italiani stanno rivalutando positivamente il valore della vaccinazione, con un trend in […]

[…]

Top News

Industria, a giugno prosegue la crescita dei prezzi alla produzione

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A giugno, secondo i dati Istat, prosegue la forte crescita dei prezzi alla produzione dell’industria, diffusa a quasi tutti i settori e più sostenuta sul mercato interno.Su base annua, i prezzi si confermano in accelerazione (+9,1%, da +8,1% di maggio), spinti soprattutto dai marcati incrementi di energia e beni intermedi. Coke e […]

[…]