F.C. Bari 1908 e Comune: nota congiunta sullo stadio

Oggi pomeriggio presso gli uffici della Città metropolitana il sindaco di Bari Antonio Decaro ha ricevuto il presidente della FC Bari 1908 S.p.A. Cosmo Antonio Giancaspro per avviare un confronto diretto sulle vicende inerenti il futuro dello stadio San Nicola.

L’amministrazione comunale, ferma restando la procedura di gara attivata, ha ribadito l’interesse ad avviare un’istruttoria formale per valutare la proposta di concessione dell’impianto sportivo a lungo termine, con la possibilità di valorizzazione delle aree circostanti, nel solco delle linee guida urbanistiche già redatte negli anni passati dall’architetto Renzo Piano.

Tale istruttoria potrà però essere avviata solo quando l’istanza della società sarà completata ai sensi della normativa vigente.

La società di calcio, dal canto suo, ha dichiarato di aver già avviato la redazione degli elaborati integrativi alla documentazione presentata, proprio al fine di permettere al Comune di convocare una conferenza di servizi preliminare all’avviso.

Durante l’incontro il sindaco ha confermato la disponibilità, già formalmente garantita con nota dello scorso 20 giugno, a far svolgere le partite della squadra più rappresentativa della città, durante la stagione sportiva 2017-2018, nello stadio San Nicola.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 8.292 nuovi casi e 139 decessi nelle ultime 24 ore

9 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 8.292 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 10.176) a fronte di 226.006 tamponi effettuati, su un totale di 61.097.024 da inizio emergenza. E’ quanto emerge dai dati del bollettino del ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 139 i decessi (ieri 244), […]

[…]

Top News

Ue, Sassoli “Farla più forte, resistente, democratica e unita”

9 Maggio 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Nel momento in cui ci accingiamo a ricostruire le nostre economie e le nostre società su nuove basi, e in vista dei colossali investimenti che l’Europa inietterà nelle politiche pubbliche, è ancora più cruciale e urgente ascoltare i nostri concittadini, sentire i loro bisogni, le loro aspettative in termini di assistenza, […]

[…]