Europei Under 21, Di Biagio: “Germania uno squadrone, non siamo da meno”

Da più di due anni non si trovano una di fronte all’altra; l’ultima volta è stata il 27 marzo 2015 a Paderborn in una amichevole terminata 2-2. Ma domani Italia-Germania (“Cracovia Stadium” ore 20.45-diretta su Rai1) va ben oltre la posta in palio: sul piatto della bilancia ci sono tre punti vitali per entrambe le squadre, decisivi per accedere alla semifinale del Campionato Europeo. Il discorso, in realtà, è un po’ più complicato: gli Azzurrini, per qualificarsi, devono battere i tedeschi con tre gol di scarto o con due gol di scarto, ma segnando almeno tre reti (3-1, 4-2 etc), o vincere sperando che, dall’altra parte, la Repubblica Ceca non abbia la meglio sulla Danimarca.

La strada, per la giovane Italia, si è complicata dopo lo scivolone di mercoledì contro i Cechi, una gara nata male e finita peggio che nessuno aveva messo in preventivo. Tanto meno il tecnico Luigi Di Biagio, finito al centro delle critiche, ma più che mai intenzionato ad alzare la testa in questo momento difficile. “Dobbiamo cercare di fare una grande partita – dichiara l’allenatore azzurro nella conferenza stampa della vigilia – indipendentemente dalle critiche. L’obiettivo è vincere, per farlo dovremo approcciarci alla gara con più cattiveria, voglia e determinazione rispetto all’incontro precedente. E’ una situazione difficile, ma possiamo fare finta di niente credendoci fino all’ultimo. Non voglio sentire parlare di calcoli, ne sono stati fatti troppi in questi giorni. Pensiamo a noi, poi vedremo cosa accadrà sugli altri campi”.

Vietato fare calcoli, vietato soprattutto sbagliare. Rimboccarsi le maniche, questo è l’input del tecnico alla squadra. “In questi due anni non avevamo mai perso in gare ufficiali, bisogna riflettere perché evidentemente qualcosa non ha funzionato. Abbiamo rivisto la partita con la Repubblica Ceca – prosegue Di Biagio – e non era una gara proibitiva, si poteva vincere tranquillamente: le occasioni da gol le abbiamo avute, ma siamo stati disordinati e poco incisivi. Assorbire una sconfitta che nessuno si aspettava non è semplice; i ragazzi sono amareggiati, ma stiamo ripartendo. Quando succedono queste cose, è tanta la voglia di rivincita che avrei voluto avere l’opportunità di scendere in campo di nuovo dopo mezza giornata e non attendere tre giorni. Ce la giocheremo fino all’ultimo, i ragazzi sanno cosa devono fare: nei loro occhi ho visto la voglia di andare in vacanza a luglio e non adesso”.

Di fonte, domani, gli Azzurrini avranno una grande squadra, capolista del girone, ma non per questo già al sicuro. Anzi. “La Germania – sottolinea ancora il tecnico – è uno squadrone che ha ritrovato fluidità di gioco, ma che nelle due precedenti partite ha concesso diverse occasioni da gol alle avversarie. Loro sono una grande squadra, ma lo siamo anche noi. Dobbiamo dimostrarlo con maggiore forza fisica e psicologica”.

Non è escluso qualche cambiamento nella formazione di domani. Contro la Repubblica Ceca c’erano giocatori che non potevano scendere in campo e altri che stavano recuperando; stavolta Caldara è quasi out, Biraschi ha la febbre e Chiesa lamenta un problema alla caviglia.
Diluvia su Cracovia, ma il gruppo azzurro ha già trovato uno spiraglio di sole nelle parole di Federico Bernardeschi, tornato all’ovile dopo l’esperienza con la Nazionale maggiore: “Daremo il massimo per questa maglia, come abbiamo sempre fatto. Una delle nostre migliori qualità – sottolinea il giocatore viola – è il cuore, non so quante squadre possono dire di averlo. Adesso è arrivato il momento di gettarlo oltre l’ostacolo”.

Il programma della Nazionale Under 21

Venerdì 23 giugno
h. 17.00 conferenza stampa presso “Cracovia Stadium”
h..18.00 rifinitura MD-1 presso “Cracovia Stadium”

Sabato 24 giugno
h. 10.30 allenamento presso TG Wisla Cracovia (chiuso)
h. 20.45 ITALIA-GERMANIA “Cracovia Stadium”
a seguire conferenza stampa post gara

Calendario, risultati e classifica del Gruppo C del Campionato Europeo Under 21

Prima giornata (18 giugno)
Germania-Repubblica Ceca 2-0
ITALIA-Danimarca 2-0

Seconda giornata (21 giugno)
Repubblica Ceca-ITALIA 3-1
Danimarca-Germania 0-3

3

Classifica: Germania 6 punti, ITALIA e Repubblica Ceca 3, Danimarca 0

Terza giornata (24 giugno)
Repubblica Ceca-Danimarca (ore 20.45 – Tychy)
ITALIA-Germania (ore 20.45 – Cracovia, diretta su Rai 1)

Semifinali (27 giugno)

Finale (30 giugno)

Ultimi Articoli

Top News

Zucchero, esce l’album “Inacustico D.O.C. & More”

13 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Esce domani (14 maggio) “Inacustico d.O.C. & more”, il nuovo album di Zucchero contenente tutti i brani dell’ultimo disco di inediti “D.O.C.” e una selezione di grandi successi del suo repertorio, riarrangiati in un’inedita veste acustica.Anticipato dai brani “Spirito nel buio” e “L’amore è nell’aria”, si tratta del primo progetto interamente acustico […]

[…]

Top News

Sud, intesa Di Maio-Carfagna per l’internazionalizzazione delle imprese

13 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro per gli Affari esteri e la Cooperazione internazionale, Luigi di Maio, e il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, hanno firmato un protocollo d’intesa che dà avvio a una collaborazione istituzionale volta a rafforzare le misure a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese del Mezzogiorno, anche attraverso la […]

[…]

Top News

BAT investe 20 milioni per l’acquisto di tabacco italiano

13 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Anche per il 2021 British American Tobacco (BAT) Italia sceglie l’agricoltura italiana. In occasione dell’evento “Acquisto di tabacco e filiera sostenibile: l’impegno di BAT per il settore tabacchicolo italiano”, organizzato da BAT e ITALTAB in collaborazione con Confagricoltura e CIA-Agricoltori Italiani, alla presenza anche del sottosegretario per le politiche agricole alimentari e […]

[…]

Top News

Parmigiano Reggiano, vendite +12% rispetto al periodo pre-pandemia

13 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il Parmigiano Reggiano chiude il primo trimestre 2021 con le vendite a volume che hanno registrato una crescita del +12% rispetto al periodo pre-pandemia, 8.627 tonnellate contro le 7.704 del 2019, mentre gli altri formaggi stagionati a pasta dura si sono fermati al 5%.“Un dato straordinario se si considera l’impatto del Covid […]

[…]