Di Marzio: “Mi auguro di rivedere presto l’Avellino in A”

AVELLINO CALCIO – Gianluca di Marzio, giornalista Sky, questa sera presenterà la festa dei lupi: “Vorrei che l’Avellino pensasse al domani. A Bologna si è fermato forse in maniera ingiusta. Mi auguro che il prossimo anno sia quello giusto per il ritorno in A. E’ una categoria che meritate. Ricordo quando in passato i lupi cedevano i giocatori a squadre importanti come la Juventus”. Il conduttore prosegue ancora raccontando un simpatico aneddoto legato all’Avellino del passato: “Mio padr…

AVELLINO CALCIO – Gianluca di Marzio, giornalista Sky, questa sera presenterà la festa dei lupi: “Vorrei che l’Avellino pensasse al domani. A Bologna si è fermato forse in maniera ingiusta. Mi auguro che il prossimo anno sia quello giusto per il ritorno in A. E’ una categoria che meritate. Ricordo quando in passato i lupi cedevano i giocatori a squadre importanti come la Juventus”. Il conduttore prosegue ancora raccontando un simpatico aneddoto legato all’Avellino del passato: “Mio padre mi ha appena inviato un messaggio. Sibilia gli offrì la panchina dell’Avellino, con un contratto in bianco. La cifra l’avrebbe dovuta mettere lui. Mio padre rifiutò l’offerta. Sibilia allora lo chiuse in macchina e gli disse che lo avrebbe fatto scendere solo quando avesse accettato l’offerta. Papà fu bravo con la sua dialettica a liberarsi”…

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, possibile usare Astrazeneca fino a 65 anni

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito del parere del CTS dell’Aifa e alle successive precisazioni del Consiglio Superiore di Sanità, in una circolare il ministero della Salute sottolinea la la possibilità di utilizzo del vaccino Covid-19 di Astrazeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni, a eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili. […]

[…]

Top News

Covid, Cittadini “Aiop a disposizione per la campagna vaccinale”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’idea di dare la piena disponibilità al Governo per la campagna vaccinale “è maturata nel lungo periodo in cui abbiamo sperimentato la nostra potenzialità sul fronte Covid. Quando è scoppiata la pandemia, le nostre strutture sono state chiamate, come componente di diritto privato, a svolgere un ruolo attivo per far fronte all’emergenza […]

[…]