Deferito anche il Taranto calcio

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale per la violazione dell’art. 85 delle N.O.I.F., lett. C), paragrafo IV) in relazione all’art. 10, comma 3, del C.G.S.: Bartolomeo D’Addario, legale rappresentante pro-tempore della Società A.S. Taranto Calcio S.r.l.; e Valerio D’Addario, legale rappresentante pro-tempore della Società A.S. Taranto Calcio S.r.l.; per non aver documentato agli Organi federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2011, nei termini stabiliti dalla normativa federale e per non aver documentato agli Organi federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2011, nei termini stabiliti dalla normativa federale; In entrambi i casi per la violazione dell’art. 4, comma 1, del C.G.S.: – la Società A.S. Taranto Calcio S.r.l.; Inoltre il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale per la violazione dell’art. 85 delle N.O.I.F., lett. C), paragrafo V) in relazione all’art. 10, comma 3, del C.G.S. anche

Ultimi Articoli