D’Angelo: “Dimostriamo di avere gli attributi. In campo senza paura”

Angelo D’Angelo carica l’ambiente in vista del derby contro la Salernitana. Il capitano parla della sfida dell’Arechi. Una gara da affrontare senza paura: “E’ un derby, ma questo non deve essere il primo pensiero. Dobbiamo pensare che ci servono i punti per la salvezza. La vittoria manca da tanto tempo e sarebbe bello conquistare i tre punti in questa sfida”. Sul calo post Pisa: “Abbiamo disputato un girone di ritorno molto importante. Non dimentichiamo che abbiamo 49 punti, tre ce li hanno tolti ma non ci pensiamo.Adesso, mancano due partite e per noi sono altrettante finali. Dobbiamo giocarle alla morte. Abbiamo fare, mi auguro che il discorso salvezza possa essere chiuso già nel prossimo week-end”. Lui cilentano di nascita ma irpino d’adozione: “E’ una sfida sentita per le mie origini, ma ormai Avellino è la mia città”. Sulla quota salvezza: “Mi auguro che tre possano bastare, ma questo è un campionato bastardo e fino alla fine non ci si può rilassare. Penso che per stare tranquilli bisogna farne quattro”. Si prospetta un esito importante di tifosi in terra salernitana: “Loro non mi meravigliano più Erano tantissimi a Benevento e a Salerno arriveranno ancora di più in massa. Speriamo di regalare loro i punti perché la città lo merita”. Rispetto, ma non paura degli avversari: “Non mi interessa arginare Rosina, Zito o qualunque altro calciatore, vediamo chi ha gli attributi di fronte a 20mila persone”. Un  ultimo pensiero per Paolo Pagliuca: “A lui sono molto legato. Abbiamo condiviso tante esperienze insieme, mi auguro di poter regalare a lui e a tutta la nostra gente la salvezza già sabato”.

Ultimi Articoli