Calcio Avellino, Ferullo: “C’è la volontà di entrare in società”

Angelo Ferullo è intenzionato ad entrare in casa Avellino ed ha confermato le dichiarazioni rilasciate (leggi qui) dal presidente dell’U.S. Avellino Walter Taccone

Imprenditore nel ramo dell’edilizia e nel turismo, originario di Anzio, già presidente del Latina Calcio, è stato anche direttore generale della Lupa Roma.

Ferullo ha detto a irpiniaoggi.it: “C’è, ed è forte, l’interesse di fare ingresso nel club biancoverde come socio acquisendo un pacchetto di quote”, aggiungendo: “La trattativa è in atto. Stiamo valutando una serie di opportunità ma non abbiamo ancora raggiunto un accordo in maniera concreta. L’obiettivo è, sicuramente, quello di rendere l’Avellino più ambizioso. L’eventuale nuovo ingresso non potrebbe che portare un rinnovamento, un miglioramento”, ha detto ancora Ferullo che sabato scorso era in tribuna ad assistere alla gara Avellino-Brescia in compagnia del presidente Walter Taccone.

Il suo giudizio sulla gara è stato questo: “Contro il Brescia, ho visto una squadra molto più determinata rispetto allo scorso anno. Mi ha fatto davvero un’ottima impressione”.

Trattativa confermata, dunque, con l’imprenditore che è stato presidente del Latina per 40 giorni, dal 29 dicembre 2016 al 9 febbraio 2017 quando ha ceduto le quote a Benedetto Mancini. Durante tale periodo e a seguito delle segnalazioni della Covisoc, fu deferita la società Latina Calcio e lo stesso Angelo Ferullo, quale presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore  per “Non aver depositato entro il 31 gennaio 2017 una nuova fideiussione dall’importo di 500.000 euro“, rimediando così 4 mesi di squalifica.

 

Ultimi Articoli

Top News

Barcellona umiliato 8-2, Bayern in semifinale di Champions

14 Agosto 2020 0
LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Il Bayern Monaco fa festa e il Barcellona sprofonda nel pieno della crisi con una figuraccia senza precedenti: 8-2 al Da Luz di Lisbona. Bastano soltanto quattro minuti di gioco per assistere al primo gol subito dal Barcellona con una difesa immobile di fronte alle giocate di classe dei bavaresi: Gnabry […]

[…]