Calcio Avellino, esame Perugia: le curiosità

Si chiuderà questa sera alle 20.30 al Partenio Lombardi la 34a giornata della Serie B ConTe.it con il posticipo tra Avellino e Perugia. Nella gara che segna l’esordio sulla panchina irpina di Claudio Foscarini, chiamato in settimana a prendere il posto di Walter Novellino, i biancoverdi dovranno vedersela contro una squadra, quella umbra, che ha vinto 7 delle ultime 9 gare giocate.

Il grifone cerca dunque un successo che proietterebbe Di Carmine e compagni a -2 dal secondo posto con le speranze di promozione diretta nuovamente riaperte. D’altro canto l’Avellino non trova il sorriso dal 24 febbraio scorso e gli ultimi risultati negativi lo hanno riportato in piena bagarre salvezza, servirà dunque una sterzata per risalire la china.

Per il suo esordio Foscarini dovrebbe puntare sul 4-4-2 con Asencio ed Ardemagni di punta anche se non è da escludere l’utilizzo di Castaldo dal primo minuto.

Dal canto suo Breda potrebbe invece proporre dal primo minuto la coppia Cerri-Di Carmine col supporto di Diamanti per un Perugia super offensivo, confermando comunque i 3 dietro.
Tradizione negativa per i padroni di casa: nei 15 precedenti si contano ben 7 successi ospiti, 6 pareggi ed appena 2 vittorie biancoverdi, ultima delle quali datata 1 ottobre 2006, 3-1 in serie C-1, con i gol di Evacuo, Grieco e Tufano per i biancoverdi, Mazzeo per i biancorossi. Il Perugia, inoltre, va in gol da 8 partite di fila al Partenio-Lombardi, con un totale di 18 marcature ed ultimo stop nello 0-0 in coppa Italia, in data 5 settembre 1982.

Arbitro: Piccinini.
Diffidati: Castaldo, Falasco, Laverone (Avellino); Bandinelli, Bianco, Colombatto (Perugia).
Squalificati:

Ultimi Articoli