Calciatori “senza contratto”, al via il raduno a Coverciano

Primo giorno di raduno a Coverciano per i calciatori ‘senza contratto’, nell’ormai consueto ritiro precampionato organizzato dall’AIC.
 
Anche per quest’anno, grazie all’accordo con la FIGC, i calciatori partecipanti potranno seguire il corso per ‘Allenatore di base – Uefa B’, la cui qualifica consente di poter guidare tutte le squadre dilettantistiche e le formazioni giovanili (ad esclusione delle Primavera. La modifica regolamentare che prevede un allenatore professionista – quindi con abilitazione almeno UEFA A – per poter guidare una formazione Berretti, entrerà a pieno regime dalla stagione 2020/2021).
 
Di seguito, l’elenco completo dei giocatori che prenderanno parte al raduno al Centro Tecnico Federale fino al prossimo 3 agosto:
 
Paolo Acerbis, Vincenzo Aridità, Simone Basso, Massimiliano Benassi, Rolando Bianchi, Andrea Bucchi, Daniele Cacia, Caetano Calil, Alessandro Castellana, Matteo Cavagna, Luca Ceccarelli, Daniele Corvia, Marco Costantino, Giuseppe de Feudis, Domenico Di Cecco, Giuseppe Di Masi, Marco Donadel, Nicolas Erpen Horacio, Ameth Fall, Simone Fautario, Liberato Filosa, Gianluca Galasso, Massimo Ganci, Filippo Gattari, Antonio Giosa, Giuseppe Giovinco, Juan Ignacio Gomez Taleb, Fabrizio Grillo, Gaetano Iannini, Raffaele Imparato, Flavio Lazzari, Alberto Libertazzi, Andrea Lisuzzo, Luis Liendo, Marco Mallus, Fabio Mangiacasale, Alessio Mariotti, Vincenzo Marruocco, Leonardo Massoni, Matteo Nichele, Ruben Olivera, Romeo Papini, Ivan Pelizzoli, Giuseppe Pirrone, Andrea Pisani, Dario Alberto Polverini, Giusto Priola, Alessandro Radi, Giovanni Ricciardo, Simone Rizzato, Alfredo Romano, Francesco Ruopolo, Roberto Sabato, Ferdinando Stenkevicius, Pietro Tripoli, Orlando Urbano, Giacomo Zappacosta e Carlo Zotti.
 
Sono presenti anche la calciatrice Diana Bellucci, insieme a Daniele Piana e Giovanni Sasso della Nazionale Italiana Amputati.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]