Bucaro: “Spero in un grande supporto del pubblico”

AVELLINO CALCIO – Sta per terminare il conto alla rovescia per il derby tra Avellino e Benevento, i biancoverdi che sulla carta partono sfavoriti, cercheranno di mettere il bastone tra le ruote alla formazione sannita. Una vittoria per i tifosi, un successo nella gara più importante dell’anno. Millesi e compagni ci tengono a fare bene a non deludere ad una piazza che a questa gara ci tiene in maniera particolare: “Sicuramente le nostre motivazioni sono diverse e forse superiori a quelle del Benevento – esordisce in questo modo Giovanni Bucaro-. Le due città sentono molto questa partita. Il Benevento ha un organico importante per la Prima Divisione, ma noi vogliamo ottenere tre punti per la salvezza e per regalare una gioia importante alla nostra gente. In queste ore il derby si è acceso e non poteva essere altrimenti, considerando la vicinanza delle due città e quanto irpini e sanniti ci tengano a questo match”.
L’allenatore siciliano prosegue nella sua analisi augurandosi una grande spinta da parte del pubblico: “Le sensazioni sono positive, sono sereno. Ho visto i miei ragazzi bene, spero di poter giocare una gara con il pubblico che ricordo io ad Avellino, con una grande festa da parte dei nostri tifosi”.
STATO D’ANIMO – “Torneranno emozioni che personalmente avevo dimenticato, è la prima sfida di un certo livello che gioco da tecnico. Chi ha giocato una gara del genere come Puleo e Millesi, potrebbe sentirla maggiormente, ma all’interno del gruppo la tensione è tanta. Tutti hanno voglia di fare bene”.
NIENTE CALI DI CONCENTRAZIONE – “Il torneo è ancora lungo, tutto è ancora possibile. Ho già detto la scorsa settimana che la quota salvezza potrebbe alzarsi. Nessuno si aspettava la vittoria della Spal contro la Ternana, pretendo massima concentrazione non possiamo adagiarci. Mancano sei gare e pretendo il massimo da ogni singolo elemento”.
CHIAVE TATTICA – “Per come concepisco io il calcio senza ali non si può giocare, mi dispiace che non possiamo contare su Herrera e Manuel Ricci che sono due giocatori che anche se giovani possono trovare sempre il guizzo vincente. Sicuramente chi sfrutterà le ali avrà la meglio. Loro hanno buoni giocatori che per la categoria sono il massimo come Pintori e Cià. Se scendiamo in campo sottotono ci faranno male. Se dettiamo noi il ritmo possiamo fare male. Non dobbiamo giocare sotto ritmo, bisogna imporre il nostro gioco, con l’aggressività possiamo metterli in difficoltà . Sono reduci anche da diversi risultati positivi, siamo carichi e vogliamo fare bene anche se loro sono più esperti. Vinciamo per i nostri tifosi e dimostriamo attaccamento a questa maglia”.
E a chi gli fa un paragone con MilanBarcellona risponde: “Di sicuro il Benevento sarà il Barcellona della situazione, ma a differenza dei blaugrana non ha Messi può contare su un buon collettivo. Noi se giochiamo al massimo delle nostre potenzialità non dobbiamo temere nessuno”.

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]