Biancolino: “Prendetevela con me, bisogna restare compatti”

AVELLINO CALCIO – Raffaele Biancolino analizza il ko subito a Latina. Il ‘Pitone’ parla della sconfitta subita contro i Pontini, ma guarda avanti al prossimo match: “Abbiamo parlato della sconfitta di Latina. Dobbiamo però pensare già alla partita contro l’Andria”. Il bomber biancoverde prosegue ancora e fa mea culpa: “Dal primo all’ultimo abbiamo fatto tutti male. Nel finale potevamo pareggiare ma non ci siamo riusciti. Purtroppo il gol di Zigoni non è bastato. E’ stata una giornata storta non …

AVELLINO CALCIO – Raffaele Biancolino analizza il ko subito a Latina. Il ‘Pitone’ parla della sconfitta subita contro i Pontini, ma guarda avanti al prossimo match: “Abbiamo parlato della sconfitta di Latina. Dobbiamo però pensare già alla partita contro l’Andria”. Il bomber biancoverde prosegue ancora e fa mea culpa: “Dal primo all’ultimo abbiamo fatto tutti male. Nel finale potevamo pareggiare ma non ci siamo riusciti. Purtroppo il gol di Zigoni non è bastato. E’ stata una giornata storta non si salva nessuno”. Sul finale di stagione: “Sapevamo che era difficile, c’erano quattro finali ne abbiamo persa una. La sconfitta ci può stare, speravamo di arrivare a Latina sotto di due punti invece ci siamo arrivati con un grosso vantaggio. Bisogna stare sereni”. Nel finale con la squadra neroazzurra in dieci, l’Avellino si è affidato a tanti lanci lunghi: “Abbiamo fatto numerosi errori perché in noi c’era la voglia di pareggiare”. Massima concentrazione e determinazione: “Noi dobbiamo stare sempre sul pezzo, non pensare di essere avanti. Guardiamo ad un incontro alla volta. Ora non possiamo commettere più alcun errore. La sosta sicuramente ci permette di recuperare energie mentali”. Si assume le responsabilità e fa da scudo ai compagni di squadra: “Stiamo dando tanto. E’ uno stop che fa male. Non c’è nessun problema, sono il primo a buttarmi davanti per prendermi le critiche. Evitiamo di sfasciare l’ambiente”. Sulla promozione: “Avellino è una piazza importante, la B è il minimo per questa città”. In merito a come andrà affrontata la prossima partita di campionato: “Con l’Andria sarà fondamentale l’aspetto mentale, bisogna stare tranquilli”. Non fa appelli ai tifosi: “La gente sa quanto conta questa gara e farà vedere quanto ci tiene alla maglia che indossiamo”.

Ultimi Articoli