Avellino-Catanzaro all’esordiente D’Angelo

Avellino-Catanzaro all’esordiente D’Angelo

Sarà l’arbitro Stefano D’Angelo di Ascoli Piceno a dirigere domenica la partita tra Avellino e Catanzaro. Il fischietto marchigiano sarà coadiuvato da Alessandro Marinelli di Jesi ed Emanuele Bellagamba di Macerata.
PROFILO – Il giovane arbitro ascolano (foto) è stato promosso dalla Can D alla Can Pro la scorsa estate, categoria in cui potrà essere designato sia per le gare di Prima e Seconda Divisione della Lega Professionisti, ovvero le ex C1 e C2, che per il campionato Primavera, nonché come Quarto Uomo nel campionato di serie B. L’organo tecnico che lo ha promosso e quindi il suo designatore è l’ex arbitro internazionale Stefano Farina. D’Angelo è nato il 26 dicembre del 1981 ad Ascoli dove vive (in frazione Poggio di Bretta alla quale è particolarmente affezionato) e dove lavora nell’azienda di famiglia specializzata nella produzione di serramenti in alluminio ferro e pvc. I familiari, mamma Enrica, papà Agostino, il fratello minore Andrea, la nonna Emma e la fidanzata Federica sono ovviamente i suoi primi sfegatati ammiratori. “Da bambino – raccontano i suoi familiari – ha giocato a calcio nel settore giovanile della Pro Calcio Ascoli, poi resosi conto che il suo futuro da calciatore era poco credibile, sotto la spinta di un suo amico arbitro, Daniele, s’iscrisse al Corso arbitro della Sezione di Ascoli e sotto la guida di Nivolo Cremona, responsabile Corsi arbitri e vicepresidente della Sezione nel dicembre del 1997 diventò effettivo sotto la presidenza di Virgilio Damiani”.
PRIMA GARA – La prima gara arbitrata risale al gennaio del ’97 al Campo Squarcia (Cartiera – Offida 2 a 4 categoria Giovanissimi). Dopo tre anni di gare in ambito provinciale venne promosso al Cra (Comitato Arbitri Regionali) ed in pochi anni fece gli esordi in Seconda categoria, in Promozione ed in Eccellenza. Nel 2005 venne promosso nella categoria Scambi, categoria che permette di arbitrare gare di Eccellenza in altre regioni d’Italia e nella stessa stagione arriva anche l’esordio in serie D a Villasor in sardegna nella gara Atletico Cagliari – Renate. Nella stagione successiva fu promosso in serie D dove ha arbitrato per quatto stagioni inclusa quella appena conclusasi. In Serie D D’Angelo ha arbitrato ben 68 gare ed in questa ultima stagione ha diretto tutte gare di alto coefficiente di difficoltà come i derby Mazara – Trapani, Bojano – Campobasso, Agnone – Trivento, Sant’Antonio Abate – Pianura, oltre ad aver fischiato in piazze blasonate come Pisa, Messina, Avellino e Venezia.

Ultimi Articoli

Top News

Tirrenia, appello a Giorgetti: “Poche ore per evitare la crisi”

6 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Senza l’accordo di ristrutturazione di CIN, Tirrenia in A.S., come sancito dall’Attestatore, primario professionista terzo ed indipendente, recupererebbe forse fra il 10% ed il 19% del proprio credito di 180 milioni di euro, quindi una cifra fra 18 e 34 milioni di euro, ma non subito fra diversi anni e senza alcuna […]

[…]

Top News

Scuola, Bianchi “A settembre tutti in aula in sicurezza”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Voglio riportare a settembre tutti gli studenti in aula e in sicurezza”. Così, in un’intervista a la Repubblica, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “L’obiettivo è avere tutti gli studenti in presenza, anche quelli delle superiori. E per farlo il nostro primo problema è garantire la sicurezza. La scuola oggi ha bisogno di […]

[…]

Top News

Recovery, sindacati “Dal Governo impegno al confronto”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i sindacati ottengono “l’impegno del governo ad affrontare” insieme “alcune questioni”, a cominciare dalla necessità “di definire il ruolo delle organizzazioni sindacali nella cabina di regia”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine di un incontro a Palazzo Chigi tra […]

[…]