Avellino Calcio torna al successo dopo due mesi e ora aspetta il cambio di società

Prima vittoria del 2020 per l’Avellino che, sul terreno di gioco di Vibo Valentia, supera per 1-0 un arrendevole Rende.

Possibilità di sbloccare il risultato dopo 7′ di gioco per gli irpini ma Di Paolantonio sbaglia dal dischetto offrendo un tiro debole e centrale sventato con facilità dal portiere Borsellini.

Il gol decisivo arriva a pochi minuti dal termine sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Ferretti, dalla bandierina di sinistra, con palla destinata verso Garofalo che, di testa, ha spedito la palla in rete per il gol che ha deciso la partita.

Tre punti importanti in chiave salvezza, per la squadra. Ora l’attenzione si sposta sulle questioni societarie con il possibile acquirente disposto a pagare 370mila euro per rilevare le quote dell’amministratore unico Nicola Circelli. L’offerta di Angelo Antonio D’Agostino porterebbe poi a una gestione al 50% tra l’imprenditore di Montefalcione e Luigi Izzo che detiene l’altra metà della società.

Da studiare la situazione con attenzione, da parte di D’Agostino, per evitare di ritrovarsi poi con qualche sorpresa sotto il profilo di debiti non ancora emersi e di possibili impegni economici sottoscritti dagli attuali dirigenti per i quali l’esperienza (pessima) con l’Avellino è da ritenersi conclusa.

La partita vinta dall’Avellino

Rende-Avellino 0-1

RENDE (4-3-3): Borsellini; Origlio, Bruno, Germinio, Blaze; Collocolo (41′ st Ndiaye), Loviso (1′ st Vivacqua), Murati; Rossini, Libertazzi, Godano (21′ st Saveljevs). A disp.: Savelloni, Palermo, Negri, Ampollini, Cipolla, Nossa, Fornito, Giannotti, Navas. All.: Rigoli.

AVELLINO (3-4-3): Dini; Illanes, Morero, Laezza; Celjak, De Marco, Di Paolantonio (7′ st Garofalo), Parisi; Micovschi (7′ st Albadoro), Pozzebon (39′ st Rossetti), Izzillo (24′ st Ferretti). A disp.: Tonti, Njie, Rizzo, Alfageme, Sandomenico, Evangelista, Federico. All. Capuano. 

ARBITRO: Repace di Perugia.

Guardalinee: Franco-Munerati. 

MARCATORE: 37′ st Garofalo.

NOTE: spettatori 400 circa. Al 7′ pt Di Paolantonio ha fallito un calcio di rigore (respinto). Ammoniti: Blaze, Pozzebon, Origlio, Garofalo. Angoli: 6-2 per l’Avellino.

SPOT