Avellino calcio, Di Somma: “Aspettiamo Castaldo e alcune uscite dalla Serie A”

L’Avellino continua a crescere numericamente. Nel pomeriggio è arrivato l’annuncio dell’ingaggio dell’esterno difensivo Simone Ciancio, ex Carrarese, Catania, Lecce e Juve Stabia.

“La difesa abbiamo deciso di costruirla forte fisicamente – ha detto Salvatore Di Somma in conferenza stampa -. Aspettiamo ancora qualcos’altro per poterla completare.

Per l’attacco stiamo lavorando su profili importanti, aspettiamo che si sblocchino alcune situazioni da club di Serie A. Il minutaggio? Lo faremo con giovani bravi come Parisi, Silvestri e Bruzzo. Parisi? Per ora è nostro, poi se arriverà un’offerta importante vedremo. A noi non è arrivata alcuna offerta.

Non ho mai avute queste difficoltà sul mercato, ma tutte le società le stanno avendo. Il mercato non è neanche aperto, inizierà il primo settembre e terminerà il 5 ottobre, ci vuole pazienza e noi ne abbiamo per centrare gli obiettivi. 

Scognamillo? È del Trapani, bisogna capire, a noi piace tanto, vediamo. Brancolini e Castaldo sono ottimi profili, ci piacciono. Castaldo è della Casertana e il suo presidente vorrebbe tenerlo. Punteremo su tre attaccanti over sicuramente, tolto Castaldo, gli altri avranno qualche anno in meno. Federico e Ferretti? Sono in uscita”.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 20.884 nuovi casi e 347 decessi in 24 ore

3 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Superano quota 20 mila i nuovi contagi da coronavirus in Italia, esattamente 20.884 in forte crescita rispetto ai 17.083 di ieri. Boom dei tamponi effettuati, ben 358.884 con un indice di positività che cresce al 5,8%. Sono questi i dati contenuti nel consueto bollettino sul coronavirus. I decessi sono 347, in leggerissima […]

[…]

Top News

Raccolta differenziata in Sicilia, grandi città ancora in ritardo

3 Marzo 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – Per la Sicilia il modello è quello della Sardegna, che è passata in quindici anni da ultima regione in Italia per raccolta differenziata a seconda, a un solo punto percentuale dal Veneto, prima nello Stivale. Per farlo è necessario l’impegno di tutti: a partire dalla Regione ma anche dalle amministrazioni delle città […]

[…]