Apuzzo: resterei, Avellino è come il primo amore

Apuzzo: resterei, Avellino è come il primo amore

Matteo Apuzzo è stato il protagonista “sfortunato” dell’ultima partita dell’Avellino a Lamezia Terme. Il portiere, però, nonostante l’errore è stato conformato dai compagni di squadra, dalla società e dai sostenitori. “Nessun tifoso mi ha rimproverato subito dopo il fattaccio a dimostrazione della grande maturità di questa piazza. Il mio sogno era giocare al Partenio e ci sono riuscito”, dice l’estremo difensore che aggiunge: “Domani mi opererò al ginocchio, a gennaio dopo una visita specialistica c’era qualche speranza di poter continuare a giocare. Ho stretto i denti e sono andato avanti, dando il mio contributo per la risalita. Abbiamo disputato un ottimo girone di ritorno, ma non è bastato per andare ancora di più avanti. Il mio futuro? Mi piacerebbe restare. Avellino è una piazza unica: è come il primo amore…”.
A SEGUIRE IL VIDEO DELL’INTERVISTA.
 

Ultimi Articoli

Top News

Figc, Gravina deposita candidatura “Il mio 4-3-3 per il rilancio”

9 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Gabriele Gravina ha depositato questa mattina la candidatura alla presidenza della Federcalcio. Il numero uno uscente, in carica da fine 2018 e a caccia del secondo mandato, ha ricevuto il sostegno ufficiale di Serie A, Serie B, Lega Pro, Assoallenatori e Assocalciatori per il suo programma di 128 pagine dal titolo “La […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Per alcuni mesi sarà ancora dura”

9 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “I vaccini sono la luce, la svolta che apre un’altra fase, ma la verità è semplice. Per avere un impatto il vaccino ha bisogno di mesi e dobbiamo resistere, la battaglia è ancora dura. Dopo sei settimane l’indice rt è scattato sopra 1….La seconda ondata non è mai finita davvero. Adesso c’è […]

[…]

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]