Angeli: “Sono orgoglioso di giocare per questi tifosi”

AVELLINO CALCIO – “Credo che stiamo preparando la gara con calma e applicazione. Conosciamo il nostro valore”. Queste le prime parole di Angeli in conferenza stampa. Il centrocampista belga parla delle sue caratteristiche e del suo ruolo: “Sono un giocatore di qualità che cerca di mandare in gol i compagni. Sto giocando in un ruolo differente. Ho bisogno di un pò di tempo per adattarmi alla nuova posizione. Non è assolutamente facile giocare in un campionato come questo. L’importante è da…

AVELLINO CALCIO – “Credo che stiamo preparando la gara con calma e applicazione. Conosciamo il nostro valore”. Queste le prime parole di Angeli in conferenza stampa. Il centrocampista belga parla delle sue caratteristiche e del suo ruolo: “Sono un giocatore di qualità che cerca di mandare in gol i compagni. Sto giocando in un ruolo differente. Ho bisogno di un pò di tempo per adattarmi alla nuova posizione. Non è assolutamente facile giocare in un campionato come questo. L’importante è dare il mio contributo. Il mister fa le scelte. Io sono a sua disposizione, pronto a dare il mio contributo”. Sulla nuova posizione: “Per me conta esserci. Il resto non mi interessa”. Sulla classifica e gli avversari: “Penso che questo campionato è molto duro. Tutte le squadre sono forti. Quello che conta è l’approccio della squadra. Siamo un grande gruppo. Siamo forti e possiamo arrivare lontano”. Sulle differenze tra Belgio ed Italia: “Quì c’è molta più tattica”. Un sinistro micidiale: “In campionato non ho avuto ancora la possibilità di provarci”. Sulle due vittorie di fila: “Rastelli ci invita sempre alla calma. Dobbiamo pensare ad una gara alla volta. Il Vicenza è un avversario tutt’altro che semplice da affrontare”. Un Avellino che ha cambiato molto in queste 13 giornate: “Siamo una squadra unita, compatta. Siamo tutti titolari. E’ importante dare il massimo per società e tifosi”. Sui tifosi: “Loro sono meravigliosi, sono fiero di giocare per questa gente. Dobbiamo sempre dare il massimo per loro che meritano tanto”. Gruppo umile: “E’ una parola che è nel nostro Dna”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]