Calcio Avellino, Acampora addio al vetriolo: “Musa non si è comportato bene…”

Arrivano stoccate da Sanremo per Carlo Musa, direttore sportivo del Calcio Avellino. L’ex centrocampista dei biancoverdi Gennaro Acampora, ora alla Sanremese (Serie D), ha rivelato ai microfoni di OttoChannel l’amarezza per avere dovuto lasciare Avellino e per le modalità con cui è avvenuto il divorzio dalla società irpina: “Ad Avellino sono stato benissimo, è stato un grande orgoglio indossare una maglia così gloriosa. Con il direttore sportivo Musa abbiamo avuto sempre un buon rapporto. Di sicuro mi è dispiaciuta la modalità con cui mi ha comunicato che non facevo più parte del progetto“, ha spiegato Acampora. 

“Altri calciatori che hanno lasciato Avellino sono stati avvisati con debito anticipo e messi in condizione di trovare una nuova sistemazione. Musa mi ha comunicato, a margine di un colloquio, che forse sarebbe stato opportuno che cambiassi aria – ha proseguito Acampora -. Ho saputo di dover andare via all’improvviso, alla fine è stata una soluzione presa di comune accordo, ma resta una decisione comunicata solo tre, quattro giorni prima della chiusura del mercato: non il massimo

Poi il calciatore napoletano si è concentrato sulle problematiche economiche del gruppo Sidigas, sull’esperienza con il Calcio Avellino e sul rapporto con Archimede Graziani e Giovanni Bucaro: “Delle difficoltà della Sidigas ne ho preso coscienza leggendo i giornali, perché fin quando sono stato ad Avellino la società non ci ha fatto mancare nulla. Per Graziani non posso che avere parole di elogio, come persona ancor prima che come allenatore perché diceva le cose in faccia. Proprio come me. So che mi stima tanto come calciatore e come uomo. Di Bucaro mi hanno parlato bene. Ci chiacchierai nel momento in cui subentrò a Graziani. Mi fece capire che nel 4-3-3 avrei potuto trovare spazio. Poi è andata come è andata. Non so dire con certezza cosa abbia determinato la volontà che le strade si separassero anche se dopo un giorno dal suo arrivo avevo iniziato a percepire qualcosa”.

 

Ultimi Articoli

Top News

Due nuove molecole per la cura del tumore al seno HER2+ in fase precoce

20 Ottobre 2021 0
MONZA (ITALPRESS) – Offrire a tutte le pazienti la migliore terapia possibile, assicurare le migliori cure secondo le caratteristiche della malattia. Un bisogno fortemente sentito da medici e pazienti, che oggi trova una nuova risposta grazie alla disponibilità di due nuove molecole che si inseriscono, rivoluzionandolo, nel percorso terapeutico del tumore alla mammella HER2 positivo […]

[…]

Top News

Formazione, Fondazione CRT apre il primo ‘cantierè per nuove leadership

20 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Fondazione CRT apre il primo “cantiere” nazionale per la formazione gratuita di nuove leadership, con l’apporto scientifico, unico in Italia, della Scuola di Politica “Vivere nella Comunità” fondata da Pellegrino Capaldo, Sabino Cassese e Marcello Presicci.Questo pionieristico progetto si chiama “Talenti per la Comunità: costruire nuove leadership”, e offrirà a giovani […]

[…]

Top News

Maiolini “Una nuova Iri per rilanciare il settore bancario”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Una banca che guarda a nuovi settori, dall’immobiliare alle rinnovabile, valorizzando il territorio e le sue tradizioni. L’amministratore delegato della Banca del Fucino, Francesco Maiolini, racconta storia e futuro dell’istituto, nel corso dell’intervista a Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia Italpress. “Quando abbiamo sposato l’operazione Fucino in realtà non abbiamo […]

[…]

Top News

Draghi “In Italia vaccinazione più spedita che nel resto d’Europa”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dopo un avvio stentato, la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti. Nell’Unione europea, quasi quattro adulti su cinque hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, per un totale di 307 milioni di persone. In Europa, abbiamo somministrato 130 dosi di vaccino per 100 abitanti, a fronte delle 121 negli […]

[…]

Top News

Ue, Gentiloni “Adattare il Patto di Stabilità agli investimenti”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Patto di Stabilità “ha ottenuto risultati ambivalenti. Da un lato è stato uno strumento unico per coordinare le politiche di bilancio e tenere sotto controllo il deficit. Dall’altro vi sono questioni aperte, a cominciare dalla complessità delle regole e dalla loro tendenza pro-ciclica. Inoltre, dobbiamo capire come poterle adattare alle […]

[…]

Top News

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Il Patto di stabilità, in base alla nostra valutazione, ha funzionato bene, ha abbastanza flessibilità come la crisi ha dimostrato: siamo stati capaci di attivare la clausola di salvaguardia e di fornire uno stimolo fiscale molto considerevole all’economia ma ci sono alcuni elementi che vanno affrontati. Bisogna assicurare una riduzione del […]

[…]