Braglia fa i complimenti ai suoi per il 4-1: “Siamo stati bravi a non prenderne altri”

Braglia allenatore Avellino (foto LP)

Superficialità, scarsa concentrazione, qualità tecniche effettivamente inferiori agli avversari?

Cosa è successo in Bari-Avellino?

Chi ha sbagliato, di chi è la colpa di questa umiliante sconfitta?

L’allenatore dell’Avellino ha evitato di assumersi responsabilità dirette. Eppure è lui che ha costruito questa squadra, che l’ha modellata e messa in campo scegliendo chi fare giocare.

Ha inserito Maniero nella ripresa, eppure alla vigilia aveva annunciato che l’attaccante era infortunato e non avrebbe giocato. Se stava bene, meglio metterlo in campo dall’inizio, no?

Il tecnico ha schierato Forte tra i pali, forse per accontentare chi aveva pronosticato un recupero di 35 giorni dall’infortunio? Fa niente che siano stati 50 giorni ma il portiere non è apparso pienamente in forma – ancora condizionato dal lungo inofrtinio – e i 4 gol incassati lo dimostrano.

L’allenatore dell’Avellino ha detto che “sono emerse tutte le nostre lacune” ma questo non era successo pure a Francavilla Fontana?

E cosa è stato fatto per porne rimedio, fin da quella figuraccia sul campo della Virtus?

Pure questa sconfitta è figlia della sua squadra, dei giocatori, Braglia non ha fatto il “mea culpa”.

Si è limitato a dire che “bisogna sapere chiere scusa, rispetto a prestazioni del genere“. Ma non lo ha fatto lui, direttamente, delegando i suoi giocatori.

Ai quali però ha fatto i complimenti: “Dopo i quattro gol dei primo tempo, siamo stati bravi a non prenderne altri”.

3

Ma veramente crede in ciò che ha detto? Bravi chi?

Quelli del Bari, sicuramente, che hanno evitato di infierire sull’Avellino nella ripresa, incassando pure un gol a tempo scaduto.

Poi un’altra perla dell’allenatore che si è così espresso sul conto dei suoi giocatori, scaricando le colpe su qualcuno: “Non ho mai visto sbagliare sul primo gol come ha fatto il nostro giocatore, senza fare nomi…

Senza fa nomi?, dice.

Perchè essere omertoso e pusillanime? Per il timore che poi il capitano Miceli, magari, gli chieda spiegazioni come in occasione della polemica della scorsa settimana con la stampa?

Allora è un’abitudine.

Pure l’altro giorno Braglia aveva preso di mira un giornalista, senza farne il nome, in una conferenza stampa senza interlocutori e quindi senza contraddittorio.

“Che facessero i bravi, è l’ora di farla finita” disse a muso duro, infarcendo il suo sfogo con qualche francesismo.

Ebbro (di gioia) dopo il facile successo sul Monopoli, non s’era accorto che parlava a una telecamera, non a “quel giornalista”.

La persona leale parla in faccia. Altrimenti è talmente falso che metterebbe in difficoltà pure i cinesi.

Nel dopopartita di Bari, dunque, anzichè affermare “ha sbagliato un nostro giocatore, senza fare nomi… “, poteva dire quanto hanno visto tutti in diretta Rai: è stato il grande Dossena a fare l’erroraccio sul primo gol. E poi Luigi Silvestri sul secondo gol, il capitano Miceli per la terza realizzazione, nuovamente Dossena sul quarto gol.

Vogliamo parlarne?

LEGGI PURE – Avellino mortificato a Bari, 4 gol in 27′ poi si ferma: ma non si doveva vincere?

Le poche frasi veritieri e reali, ascoltate dalla bocca di Braglia dopo il 4-1 finale, sono state queste: “Mezz’ora di calcio vero e poi tanta indecenza” e poi “Non si può sbagliare in questa maniera“.

Chieda ai suoi giocatori cosa scriveranno adesso sui social e soprattutto, cosa leggeranno.

Ultimi Articoli

Top News

Passerella e goleada per l’Inter, 5-1 alla Samp

8 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – L’Inter festeggia il 19esimo Scudetto con una goleada per 5-1 sulla Sampdoria nell’anticipo della trentacinquesima giornata di Serie A. Giornata di festa per i nerazzurri accolti dai tifosi nel pre partita e celebrati dalla classica passerella dei blucerchiati all’ingresso in campo. Conte tocca quota 200 panchine in Serie A e cambia sei […]

[…]

Top News

Coronavirus, 10.176 nuovi casi e 224 decessi nelle ultime 24 ore

8 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 10.176 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 10.554) a fronte di 338.436 tamponi effettuati su un totale di 60.871.018 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 224 i decessi, che […]

[…]

Top News

Pole n.100 per Hamilton, Ferrari in seconda fila con Leclerc

8 Maggio 2021 0
MONTMELO’ (SPAGNA) (ITALPRESS) – Centesima pole position in carriera per Lewis Hamilton. Al Gran Premio di Spagna sarà il pilota britannico della Mercedes a partire dalla prima casella raggiungendo l’incredibile traguardo delle 100 pole. In prima fila anche la Red Bull di Max Verstappen, staccato di appena 36 millesimi, mentre è terza l’altra Mercedes di […]

[…]