Braglia fa i complimenti ai suoi per il 4-1: “Siamo stati bravi a non prenderne altri”

Braglia allenatore Avellino (foto LP)

Superficialità, scarsa concentrazione, qualità tecniche effettivamente inferiori agli avversari?

Cosa è successo in Bari-Avellino?

Chi ha sbagliato, di chi è la colpa di questa umiliante sconfitta?

L’allenatore dell’Avellino ha evitato di assumersi responsabilità dirette. Eppure è lui che ha costruito questa squadra, che l’ha modellata e messa in campo scegliendo chi fare giocare.

Ha inserito Maniero nella ripresa, eppure alla vigilia aveva annunciato che l’attaccante era infortunato e non avrebbe giocato. Se stava bene, meglio metterlo in campo dall’inizio, no?

Il tecnico ha schierato Forte tra i pali, forse per accontentare chi aveva pronosticato un recupero di 35 giorni dall’infortunio? Fa niente che siano stati 50 giorni ma il portiere non è apparso pienamente in forma – ancora condizionato dal lungo inofrtinio – e i 4 gol incassati lo dimostrano.

L’allenatore dell’Avellino ha detto che “sono emerse tutte le nostre lacune” ma questo non era successo pure a Francavilla Fontana?

E cosa è stato fatto per porne rimedio, fin da quella figuraccia sul campo della Virtus?

Pure questa sconfitta è figlia della sua squadra, dei giocatori, Braglia non ha fatto il “mea culpa”.

Si è limitato a dire che “bisogna sapere chiere scusa, rispetto a prestazioni del genere“. Ma non lo ha fatto lui, direttamente, delegando i suoi giocatori.

Ai quali però ha fatto i complimenti: “Dopo i quattro gol dei primo tempo, siamo stati bravi a non prenderne altri”.

Ma veramente crede in ciò che ha detto? Bravi chi?

Quelli del Bari, sicuramente, che hanno evitato di infierire sull’Avellino nella ripresa, incassando pure un gol a tempo scaduto.

Poi un’altra perla dell’allenatore che si è così espresso sul conto dei suoi giocatori, scaricando le colpe su qualcuno: “Non ho mai visto sbagliare sul primo gol come ha fatto il nostro giocatore, senza fare nomi…

Senza fa nomi?, dice.

Perchè essere omertoso e pusillanime? Per il timore che poi il capitano Miceli, magari, gli chieda spiegazioni come in occasione della polemica della scorsa settimana con la stampa?

Allora è un’abitudine.

Pure l’altro giorno Braglia aveva preso di mira un giornalista, senza farne il nome, in una conferenza stampa senza interlocutori e quindi senza contraddittorio.

“Che facessero i bravi, è l’ora di farla finita” disse a muso duro, infarcendo il suo sfogo con qualche francesismo.

Ebbro (di gioia) dopo il facile successo sul Monopoli, non s’era accorto che parlava a una telecamera, non a “quel giornalista”.

La persona leale parla in faccia. Altrimenti è talmente falso che metterebbe in difficoltà pure i cinesi.

Nel dopopartita di Bari, dunque, anzichè affermare “ha sbagliato un nostro giocatore, senza fare nomi… “, poteva dire quanto hanno visto tutti in diretta Rai: è stato il grande Dossena a fare l’erroraccio sul primo gol. E poi Luigi Silvestri sul secondo gol, il capitano Miceli per la terza realizzazione, nuovamente Dossena sul quarto gol.

Vogliamo parlarne?

LEGGI PURE – Avellino mortificato a Bari, 4 gol in 27′ poi si ferma: ma non si doveva vincere?

Le poche frasi veritieri e reali, ascoltate dalla bocca di Braglia dopo il 4-1 finale, sono state queste: “Mezz’ora di calcio vero e poi tanta indecenza” e poi “Non si può sbagliare in questa maniera“.

Chieda ai suoi giocatori cosa scriveranno adesso sui social e soprattutto, cosa leggeranno.

Ultimi Articoli

Top News

Green Pass per lavorare, il 46,9% degli italiani è favorevole

22 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A partire dal 15 ottobre, nel nostro Paese sarà obbligatorio esibire il Green Pass per poter accedere a tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici sia privati. Una decisione che trova, sostanzialmente, il parere favorevole di un cittadino su due (46,9%). Mentre solo il 15,2% non lo estenderebbe ad altre categorie oltre […]

[…]

Top News

Governo, D’Incà “Fiducia serve ad accelerare per avere i fondi del pnrr”

22 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Le quattro fiducie le abbiamo chieste perchè abbiamo il decreto green pass due alla Camera e al Senato. Abbiamo chiuso quindi questa settimana gli impegni che altrirmenti avrebbero preso due settimane poi c’è da chiudere la riforma del civile e del penale. Tutto questo serve ad accelerare”, lo dice il ministro per […]

[…]

Top News

Prosek, Patuanelli “Ci opporremo ad errata e assurda decisione”

22 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Non ci sono le condizioni giuridiche perchè il prosek venga registrato. Non esiste in Croazia una zona che si chiama ‘prosek’, mentre esiste in Italia la zona del prosecco. Ci opporremo con tutte le forze possibili alle pretese della Croazia e a una scelta che la Commissione europea dovrà fare e che […]

[…]

Top News

Istat, Conti economici confermano contrazione eccezionale nel 2020

22 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La stima aggiornata dei conti economici nazionali conferma la contrazione di entità eccezionale dell’economia nel 2020, con un tasso di variazione del Pil del -8,9% a fronte di un incremento dello 0,4% nel 2019. Lo si legge nel report dell’Istat. Dal lato della domanda, a trascinare la caduta del Pil è stata […]

[…]

Top News

Regioni, Fedriga “Valorizzare autonomia da Nord a Sud”

22 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci sono e continuano ad esserci i contributi, da parte degli enti locali, per l’attuazione del federalismo fiscale, il federalismo fiscale non c’è ancora stato, non è ancora stato messo in campo”. Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni, nel corso dell’audizione in commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo […]

[…]

Top News

Aceto Balsamico di Modena IGP, produzione in crescita del 15%

22 Settembre 2021 0
Nella foto: il maestro pasticciere Sal de Riso (in centro); Mariangela Grosoli, presidente Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena; Enrico Corsini, presidente Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. MILANO (ITALPRESS) – I Consorzi di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP insieme, a Milano, per sottolineare successi e novità […]

[…]