Scandone, stipendi garantiti. A febbraio il nuovo Cda

Altra lunga riunione questa mattina presso il Comune di Avellino, dopo quella di lunedì scorso, con l’obiettivo di pianificare il futuro della Scandone. Pronta la soluzione immediata emersa al termine dell’incontro tra alcuni imprenditori locali: 340.000 euro per consentire il pagamento degli stipendi di novembre e dicembre. Concluse le Final Eight, manifestazione alla quale l’Air ha quasi la certezza di prendere parte, ci sarà un nuovo incontro per stabilire i prossimi passaggi, a partire dalla costituzione di un Consiglio di amministrazione che dovrebbe prevedere l’uscita della famiglia Ercolino dalle cariche dirigenziali. Possibile che l’attuale patron della Scandone conservi una quota all’interno del sodalizio. Presenti, oltre al sindaco Galasso e al presidente del Coni di Avellino, Giuseppe Saviano, gli imprenditori Preziosi, Alborea, Taccone, Matarazzo, Basso, Maioli, Salvatore Pugliese, Sampietro (di Flumeri), Luigi e Vincenzo Ercolino, con quest’ultimo che ha abbandonato l’incontro per un leggero malore dovuto probabilmente a uno stato influenzale.
“E’ stato fatto un primo step per risolvere la questione nell’immediato. Seguiranno nuovi incontri dove non è escluso l’intervento di altri imprenditori” ha dichiarato il sindaco Giuseppe Galasso.

A seguire il video con l’intervista al primo cittadino di Avellino.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]