Sacripanti: tutte le partite sono difficili. Attenzione a Bologna

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti fa il punto della situazione. Il coach dei biancoverdi è chiaro alla vigilia della sfida contro Bologna. L’allenatore degli irpini afferma: “Purtroppo in questa fase della stagione non riusciamo a lavorare con tutto il gruppo. Green non è al cento per cento, ma sto valutando le sue condizioni giorno dopo giorni. Pini penso riposerà due giorni a causa di un problema alla schiena”. Non vuole sentire parlare di sfida semplice l’ex allenatore di Cantù: ” Se uno t…

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti fa il punto della situazione. Il coach dei biancoverdi è chiaro alla vigilia della sfida contro Bologna. L’allenatore degli irpini afferma: “Purtroppo in questa fase della stagione non riusciamo a lavorare con tutto il gruppo. Green non è al cento per cento, ma sto valutando le sue condizioni giorno dopo giorni. Pini penso riposerà due giorni a causa di un problema alla schiena”. Non vuole sentire parlare di sfida semplice l’ex allenatore di Cantù: ” Se uno toglie Milano, che è fuori taglia, mi sembra che tutte le altre si equivalgano. Vorrei arrivare alla postseason con i giocatori al meglio della forma: abbiamo qualche acciacco, ma quando vinci la fiducia cresce e chi è subentrato, parlo di Pini e Severini, non ha fatto rimpiangere i titolari. Penso che in questa fase finale della stagione tutte le partite verranno vinte per pochi punti”. La partita con Bologna: “E’ per noi una sfida molto insidiosa tecnicamente e tatticamente, ma a livello mentale questa squadra non è paga. L’intensità sta un po’ calando anche a causa degli stop che abbiamo subito”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, incubo fasce: senza paura o si cambia?

23 Novembre 2021 0

di Dino Manganiello Visto che da un po’ di tempo a questa parte è tutto un fiorire di “giornata mondiale del…” ed affini, si potrebbe definire quella di domenica prossima, almeno in riferimento alle cose […]

Attualità

La ricostruzione infinita

23 Novembre 2021 0

A distanza di 41 anni dal terremoto l’Irpinia vive come il resto del mondo la più grande tragedia dal secondo dopoguerra. Basti pensare che nella sola Campania le vittime del covid sono già quasi il […]