Sacripanti: “Non mi fido di Brindisi. Ha grande qualità”

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti vuole mantenere alta la concentrazione. Il coach della Scandone alla vigilia della gara contro Brindisi è chiaro: “In questa settimana abbiamo lavorato per mettere in sesto Green, Nunnally e Severini. Abbiamo un giorno in più per studiare Brindisi e pensare a quali contromisure adottate. In questi ultimi allenamenti abbiamo alzato l’intensità, dopo due settimane in cui siamo stati costretti ad abbassare i ritmi per non gravare sulla condizione della squadra” Non…

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti vuole mantenere alta la concentrazione. Il coach della Scandone alla vigilia della gara contro Brindisi è chiaro: “In questa settimana abbiamo lavorato per mettere in sesto Green, Nunnally e Severini. Abbiamo un giorno in più per studiare Brindisi e pensare a quali contromisure adottate. In questi ultimi allenamenti abbiamo alzato l’intensità, dopo due settimane in cui siamo stati costretti ad abbassare i ritmi per non gravare sulla condizione della squadra” Non si fida per nulla degli avversari: Hanno esterni talentuosi ed hanno inserito Anosike uno che sa far sentire la sua presenza in area. Mi sembra che siano una squadra che a tratti abbia fatto vedere una bella pallacanestro e potrà crearci numerosi grattacapi. Vincere in casa loro non sarà facile”. Terzo posto? “Non guardo la classifica, mi focalizzo gara per gara. Noi abbiamo fatto un bel passo all’interno dei playoff: era impensabile entrare tra le prime quattro, ma ora ci siamo meritatamente”. Sulle coppe: “Mi piacerebbe poterle disputare”…

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, incubo fasce: senza paura o si cambia?

23 Novembre 2021 0

di Dino Manganiello Visto che da un po’ di tempo a questa parte è tutto un fiorire di “giornata mondiale del…” ed affini, si potrebbe definire quella di domenica prossima, almeno in riferimento alle cose […]

Attualità

La ricostruzione infinita

23 Novembre 2021 0

A distanza di 41 anni dal terremoto l’Irpinia vive come il resto del mondo la più grande tragedia dal secondo dopoguerra. Basti pensare che nella sola Campania le vittime del covid sono già quasi il […]