Sacripanti: “L’umiltà del gruppo la nostra forza”

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti elogia la sua Scandone. Il coach dei biancoverdi spende parole al miele per il gruppo dopo l’undicesima perla stagioale. Un Avellino umile, che nonostante gli acciacchi è riuscito a tenere a bada Bologna: “Sembra assurdo, ma forse mi hanno aiutato le assenze di Acker e Pini. E’ un gruppo molto serio, ognuno dice la sua. Veikalas, ad esempio, l’ho messo dentro e fuori e lui non ha avuto nulla da eccepire. La partecipazione di squadra è molto alta. Ci basta uno sg…

AVELLINO BASKET – Pino Sacripanti elogia la sua Scandone. Il coach dei biancoverdi spende parole al miele per il gruppo dopo l’undicesima perla stagioale. Un Avellino umile, che nonostante gli acciacchi è riuscito a tenere a bada Bologna: “Sembra assurdo, ma forse mi hanno aiutato le assenze di Acker e Pini. E’ un gruppo molto serio, ognuno dice la sua. Veikalas, ad esempio, l’ho messo dentro e fuori e lui non ha avuto nulla da eccepire. La partecipazione di squadra è molto alta. Ci basta uno sguardo per capirci. Con la vittoria di oggi abbiamo fatto un bel passo in classifica”. L’ex coach di Cantù prosegue: “Abbiamo giocato in 8 una partita molto insidiosa. Speriamo di poter crescere ancora di più e responsabilizzare i ragazzi. Severini si è comportato da giocatore vero. La partita aveva tante insidie, Pittman in primis. Nell’arco dei 40 minuti siamo stati bravi a difendere così come avevamo programmato. Sono contento di aver comunicato alla squadra di non entrare in rotazione nell’ultimo quarto. Mi auguro che gli infortuni passino presto”. Sul rinnovo del contratto è chiaro: “Io e Nicola vogliamo restare”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]