La Sidigas sbanca Reggio: 89-90. Sacripanti ritrova il sorriso

AVELLINO BASKET – Dopo cinque sconfitte consecutive tra campionato e Coppa, l’Avellino vuole uscire dal momento difficile. I lupi saranno ancora privi di Cusin.  Assente Ragland per il problema alla spalla. Randolph regolarmente in campo nonostante un attacco febbrile. Si torna sul parquet maledetto, dove lo scorso anno i lupi dovettero dire addio ai sogni Scudetto.

QUINTETTI INIZIALI

REGGIO EMILIA: Aradori, Polonara, Della Valle, De Nicolao, Cervi

AVELLINO: Green, Randolph, Leunen, Thomas, Fesenko

PRIMO QUARTO – E’ subito Thomas a trovare cinque punti di fila. I padroni di casa rispondono con il solito Polonara e l’ex Cervi: 4-5. Fesenko realizza quattro punti consecuviti permettendo ad Avellino di allungare.  Aradori porta il punteggio sul 9 a 9 . Leunen-Thomas ed Aradori la partita è accesissima.  Il parziale si chiude: 15-20. Avellino riesce a conservare un buon vantaggio.

SECONDO QUARTO – Obasohan permette ad Avellino di andare sul più sette (15-22). Biancoverdi padroni del campo con Green autentico leader. Il folletto di Philadelpia sposta tutti gli equilibri dei padroni di casa.  Williams e Kaukenas cercano di tenere Reggio in partita. Zerini realizza cinque punti di fila, l’Avellino grazie al duo Logan-Randolph vola a +13 (25-38). L’ex Cervi permette di accorciare le distanze: 31-38. In questa fase del match Reggio sta ritornando a far paura. Leunen realizza 2 tiri liberi e porta il punteggio sul 34 a 40. Della Valle realizza i suoi primi due punti: 36-40. Finisce 36-41.

TERZO QUARTO –  Primi minuti molto accesi. Della Valle risveglia Reggio portandola a sole due lunghezze dai biancoverdi. Vistoso calo della Sidigas, Aradori, Polonara e l’ex Cervi firmano il sorpasso. Reggio ha una marcia in più in questo avvio di secondo parziale: 50-46. Sacripanti “richiama i suoi” e prova a riordinare le idee. Logan non da il  supporto che il coach biancoverde si sarebbe aspettato. Thomas con quattro punti firma il pari: 50-50, Kaukenas allunga: 53-50. Zerini porta i biancoverdi a -1. Cervi e il sempre scatenato Aradori firmano un nuovo allungo, Logan va a canestro e si chiude sul 56-54.

ULTIMO QUARTO –  La Scandone si affida all’ex Sassari che con Green cerca subito di fare la voce grossa.  11 punti per Logan che mostra tutta la sua classe regalando il sorpasso ai biancoverdi: 65-67. Si gioca punto a punto con Reggio che non muore mai.  Polonara cerca di accorciare. Randolph, Green e Fesenko permettono l’allungo: 70-76. Aradori prende per mano i suoi e firma il sorpasso: 78-77. Fesenko realizza un tiro libero su due: 78-78. Si va all’over time.

PRIMO SUPPLEMENTARE- Fesenko e Logan fanno volare la Sidigas: 78-83. Polonara porta i suoi a -2.  Fesenko rifà la voce grossa. Aradori cerca di non far correre Avellino: 81-85. Della Valle va in lunetta per l’87-87. Della Valle segna un altro vantaggio i pensa Thomas a chiudere la contesa: 89-90.  Impresa dei lupi che dopo cinque stop di fila ritrovano il sorriso.

 

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]