Avellino espugna Caserta: 75-85. Lakovic sugli scudi con 24 punti

AVELLINO BASKET – La Sidigas si riscatta della sconfitta dell’andata. I biancoverdi di Pancotto espugnano il Palamaggiò 85 a 75. Successo che mantiene viva la speranza play-off, in virtù della sconfitta di Venezia contro Siena. Prestazione superlativa di Lakovic autore di 24 punti. Lo sloveno è il principale protagonista del successo ottenuto contro gli uomini di Sacripanti (espulso nel finale). Una vittoria che fa esplodere gli oltre 300 supporter biancoverdi arrivati in terra di lavoro….

AVELLINO BASKET – La Sidigas si riscatta della sconfitta dell’andata. I biancoverdi di Pancotto espugnano il Palamaggiò 85 a 75. Successo che mantiene viva la speranza play-off, in virtù della sconfitta di Venezia contro Siena. Prestazione superlativa di Lakovic autore di 24 punti. Lo sloveno è il principale protagonista del successo ottenuto contro gli uomini di Sacripanti (espulso nel finale). Una vittoria che fa esplodere gli oltre 300 supporter biancoverdi arrivati in terra di lavoro.

QUINTETTI INIZIALI

CASERTA: Maresca, Jonusas, Marzaioli, Gentile, Jelovac.
AVELLINO: Biliga, Lakovic, Richardson, Ivanov, Dean.

1° QUARTO: 17-23
Avellino chiude avanti il primo parziale. I biancoverdi di Pancotto riescono ad imporre il loro gioco, dopo una partenza sprint da parte di Caserta. Jonusas porta subito i suoi sul parziale di 5 a 0. E’ di Ivanov il primo scatto d’orgoglio dei lupi 5-2. Maresca permette ai padroni di casa di allungare, ma la Sidigas non ci sta a perdere e con Lakovic trova il 7- 4. Johnson e lo stesso Lakovic permettono successivamente al quintetto irpino di raggiungere il 9 a 9. Gentile porta i suoi sul 13 a 11, ma Dean e Lakovic firmano il sorpasso biancoverde: 14-16. Johnson ancora un ispiratissimo Lakovic e Dragovic permettono l’allungo definitivo. 17-23. Sugli scudi Lakovic autore di 13 punti.

2° QUARTO: 33-29
Nel secondo parziale arriva la rimonta dei padroni di casa. Caserta cerca di rimettersi subito in carreggiata. Jelovac realizza 5 punti e riporta la squadra di Sacripanti subito in partita (22-23). Due tiri liberi di mordente completano il sorpasso (24-23). Dopo cinque minuti Johnson riesce a siglare i primi due punti per Avellino, ma la formazione di terra di lavoro è tornata sul parquet con un piglio decisamente diverso. Gentile prende per mano i suoi e Caserta va sul 33 a 27. Lakovic però con un tiro da due regala i punti che permettono ai biancoverdi di arrivare a -4. 33 a 29.

3° QUARTO: 59-52
La partita continua ad essere molto combattuta. Jelovac con un canestro da tre punti porta il punteggio sul 36 a 29. Johnson e Ivanov rimettono i lupi in gara (38 a 34). Mordente e Gentile permettono a Caserta di allungare nuovamente, la risposta di Avellino è in una doppia e un tiro libero di Dean. Ivanov permette di raggiungere il 42 a 42. L’ex Mavroeidis scatenato sigla 5 punti che portano il punteggio sul 47 a 42. Poco due liberi di Michelori e Ivanov (49 a 44). Hunter e Ivanov successivamente rispondono a Gentile. Ma è quest’ultimo con un tiro da tre a fissare il punteggio sul 59 a 52.

4° QUARTO: 75-85
Ivanov e Richardson fanno subito la voce grossa ed il risultato è 59 a 57. Mavroeidis con un tiro da tre punti ristabilisce le distanze. Richardson e Dean riportano il punteggio sul pari: 62-62. E’ ancora Dean a firmare il punto del sorpasso. Lakovic e quattro punti di Ivanov regalano il + 7 alla squadra di Pancotto. Caserta resta senza coach Sacripanti, il tecnico di casa perde la testa dopo un fallo su Lakovic. Avellino dalla lunetta è implacabile si va sul 66 a 79. I lupi gestiscono e cercano di colpire quando Caserta lascia campo: 75 a 85. Si conclude qui l’incontro con gli irpini che in campo e sulle gradinate fanno festa.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]