La Scandone espugna Torino (79-95) e torna a pensare in grande

Con una grande prova di carattere, la Scandone Sidigas Avellino ha espugnato il PalaVelavincendo una importante gara in trasferta contro la Fiat Trono, dando così continuità di risultati

Il successo consente di guardare adesso due punti fondamentali per chiudere, prima del tempo, il discorso relativo alla qualificazione per le Final Eight di Firenze. Dopo un match che, fino all’intervallo lungo, si è snodato sul filo dell’equilibrio, la Scandone mette il turbo con i suoi tre americani: Green (26 punti e 5 rimbalzi) e Sykes (21 punti e 4 rimbalzi) mettono alle corde la Fiat e la stendono molto prima del gong. Termina 79-96.

 

Primo quarto (30-23): Coach Vucinic schiera Sykes, Filloy, Nichols, Green e Young; coach Brown contrappone Moore, Carr, Wilson, Hobson e Cusin. Equilibratissimo avvio di partita, con entrambe le squadre che realizzano molto: se da una parte Cusin e Moore si fanno subito sentire sotto canestro, per la Sidigas Green e Sykes scaldano subito la mano da tre (4-6). Carr realizza in arresto e tiro, Young replica da sotto e Cusin realizza un gioco da tre punti (9-8). Nichols con la tripla tiene i biancoverdi attaccati alla Fiat sul 13 pari, Sykes dà il vantaggio con il tiro del 13-15 ma Hobson replica da tre. La partita si assesta su ritmi elevatissimi, specialmente in fase offensiva: a 3:16 dallo scadere del primo periodo, il tabellone segna il 18 pari. Moore si mette in proprio con 5 punti consecutivi, per la Sidigas risponde ancora Filloy. Al termine dei 10′ di gioco, il punteggio decreta il vantaggio di 7 punti per i padroni di casa, grazie al parziale di 7-3 firmato da Mcadoo, Portannese e Wilson.

Secondo quarto (46-42): Campogrande subisce fallo e va in lunetta facendo 3/3 ai liberi, Sykes ci mette il suo e porta la Sidigas sul -2 (30-28), la Fiat non si lascia intimorire e ne approfitta per piazzare il parziale di 8-0 siglato da Delfino, Mcadoo e Moore per il +10 (38-28): coach Vucinic non indugia oltre e ricorre al time-out a 6:30 dall’intervallo lungo. I biancoverdi rispondono con il mini-parziale di 5-0 grazie alla tripla di D’Ercole e il tiro dall’angolo di Nichols, ma i piemontesi piazzano il contro-parziale con il tiro di Jaiteh e la bomba di Moore che ridà nuovamente dieci lunghezze di vantaggio ai ragazzi di coach Brown (43-33 a 3′ dalla fine del quarto). Campani segna e subisce fallo, realizzando anche il libero aggiuntivo, Nichols gli dà man forte con il 2/2 dalla lunetta per il 43-38. Carr fa 1/2 a sua volta, Sykes ne scrive altri 4 a referto grazie a due layup che valgono il -2 alla Sidigas, con il secondo quarto che si chiude con l’appoggio da sotto di Mcadoo per il 46-42.

Terzo quarto (60-66): Il terzo quarto si apre con il contropiede di Nichols e dal 2/2 ai liberi di Sykes, che valgono il 46 pari. Carr sale in cattedra e piazza 4 punti consecutivi, ma ci pensa Green a regalare il vantaggio ai biancoverdi con due triple consecutive (50-52 a 6 dalla fine del periodo). Filloy rincara la dose con la tripla del 50-55 e coach Brown richiama i suoi con il time-out. Moore segna da due, ma Green e Nichols combinano per il 52-59 in favore degli irpini. Mcadoo realizza un gioco da tre, la Sidigas, con un Green sempre più caldo al tiro, aumenta il divario con il parziale di 5-0 (55-64). Per Torino il più in palla è Mcadoo, che fa 2/2 ai liberi, Filloy realizza la tripla ma la bomba sulla sirena di Delfino regala il -6 ai gialloneri (60-66).

Quarto quarto (79-96): L’ultima frazione di gioco si inaugura con il parziale di 9-2 per la Sidigas (62-75): sull’ennesima zingarata di Sykes, coach Brown chiama a raccolta i suoi (7′ dalla fine). Wilson prova a dare una scossa ai suoi, ma è ancora un super Sykes a salire in cattedra per i biancoverdi, coadiuvato dalla schiacciata di Green per il 64-79. Ancora Wilson trascina Torino con l’arresto e tiro da due, ma Green mette a referto il suo 14u00b0 punto della partita con una tripla, a cui risponde prontamente Carr (69-82). Torino prova ad accorciare il divario con Moore e Carr, la Sidigas mantiene il vantaggio con Campani e Nichols. A due minuti dalla fine è il solito Green a mettere il punto esclamativo alla partita con il gioco da 4 punti per il 74-91. Al termine dei 40′ di gioco, la Sidigas conquista la vittoria per 79-96.

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, Azzolina “Bilancio positivo sulla riapertura”

15 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Per ora il bilancio è positivo, siamo molto soddisfatti. Sapevamo che ci sarebbero state delle difficoltà, ma le ansie si sono trasformate in emozioni il primo giorno di scuola”. Lo ha detto Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione, durante “Cartabianca” in onda su RaiTre, in merito alla riapertura delle scuole.“La misurazione della temperatura a […]

[…]

Top News

Mes, Zingaretti “Non arretreremo, nessuno dica che è un capitolo chiuso”

15 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dire no al Mes significa dire no a qualcosa che c’era in passato. Così come è adesso invece il Mes è un’opportunità che se viene accesa l’Italia ci guadagna e investe nella sanità che è un pilastro dello sviluppo. Noi su questo non arretreremo e nessuno può permettersi di dire che il […]

[…]

Top News

Medio Oriente, firmati i trattati Israele-Emirati Arabi-Bahrein

15 Settembre 2020 0
WASHINGTON (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Firmati a Washington “gli accordi di Abramo”, i trattati di normalizzazione dei rapporti tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein. “Questo è un giorno incredibile per il mondo”, ha detto il presidente Usa Donald Trump aprendo la cerimonia.Trump ha detto che il coraggio dei leader israeliani e arabi ha permesso […]

[…]

Top News

Conte “A casa se perdiamo la sfida del Recovery Fund”

15 Settembre 2020 0
NORCIA (PERUGIA) (ITALPRESS)- Una visita a sorpresa, un vero e proprio blitz in una scuola di Norcia, la cittadina umbra colpita dal terremoto nel 2016. Questa mattina il premier Giuseppe Conte ha incontrato gli alunni dell’Istituto tecnico e Liceo Classico “Roberto Battaglia”. Una visita che giunge il giorno dopo l’inaugurazione della scuola, danneggiata dal sisma […]

[…]

Top News

Apre a Roma la mostra su Sordi, viaggio nella villa dell’attore

15 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – A marzo l’esplosione della pandemia l’aveva bloccato, a distanza di sei mesi può finalmente aprirsi al pubblico la villa di Alberto Sordi il grande attore romano che aveva scelto le Terme di Caracalla come affaccio verso la sua città. Visitata questa mattina dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, accompagnata dal curatore Alessandro […]

[…]