Fitipaldo: “Non paragonatemi a Ragland, orgoglioso di essere quì”

AVELLINO BASKET – Bruno Fitipaldo avrà un difficile compito, quello di far dimenticare Joe Ragland. Un compito non facile, ma l’uruguagio ci prover con tutto se stesso: “Sono felice di essere qui. Arrivo ad Avellino con l’energia giusta e con tanta voglia di fare bene. Conosco il livello del campionato italiano, avendo indossato in passato la casacca di Capo d’Orlando”. Ha subito dato l’ok alla Scandone per il passaggio in biancoverde: “La Scandone mi ha cercato sin da subito. Hanno mostrato un interesse smisurato nei miei confronti. Però non pensate che io sia Ragland. Lui è il migliore play del campionato. Non me la sento di paragonarmi a lui. Io voglio solo esprimermi nel migliore dei modi insieme ai miei compagni”. In coppia con Filloy: “E’ una persona magnifica e un giocatore fantastico. Sono onorato di giocare al suo fianco”.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Boccia “Governo accanto a Sardegna”. Solinas “Noi sotto attacco”

13 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Si accende la polemica tra Governo e Regione Sardegna, dopo la nuova ordinanza del governatore Solinas. “Sulla Sardegna c’è tanta propaganda politica e le conseguenze rischiano di pagarle i cittadini sardi”, afferma il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.“Sui test la Regione Sardegna ha rifiutato diverse volte di […]

[…]

Top News

Coronavirus, 1.458 nuovi casi e 7 decessi nelle ultime 24 ore

13 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.458 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia registrati nelle ultime 24 ore, 7 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.610. Eseguiti 72.143 tamponi, per un totale di 9.818.118 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile di domenica […]

[…]

Top News

Pogacar vince la 15^ tappa del Tour ma Roglic è sempre più in giallo

13 Settembre 2020 0
GRAND COLOMBIER (FRANCIA) (ITALPRESS) – Slovenia sempre più padrona del Tour de France 2020. Tadej Pogacar vince la 15esima tappa – 174,5 chilometri con partenza da Lione e arrivo sul Grand Colombier – davanti al connazionale Primoz Roglic, sempre più leader della classifica generale. Una delle frazioni più dure dell’edizione numero 107 della corsa transalpina […]

[…]