Coach Vitucci sprona i suoi: “Dobbiamo vincere”

L’Air Scandone Avellino sta ultimando la preparazione in vista della delicata sfida di domenica al PalaDelMauro contro la Banca Tercas Teramo. Coach Vitucci è perfettamente a conoscenza dell’importanza dell’incontro, e sa che la sua squadra deve assolutamente invertire questo trend negativo di due sconfitte di fila: ”E’chiaro che il concetto per noi è semplice, anche se non facile:è obbligatorio vincere per tanti motivi, perché veniamo da 2 sconfitte di fila, perché già abbiamo perso una volta in casa. E’ la partita più delicata dell’anno e la dobbiamo affrontare con determinazione, rispetto ed umiltà. Non dobbiamo assolutamente guardare alla loro classifica, ma abbiamo necessità di riprendere il cammino che si è interrotto nelle ultime due partite. Dovremo essere mentalmente forti per capire che dobbiamo giocare con grande consistenza e attenzione.”
Al di là dei due punti, cosa vorresti vedere dalla tua squadra?
“Ci sono 2 aspetti che mi preme verificare:un’omogeneità di rendimento con tutti i giocatori in grado di offrire standard elevati ogni volta che sono chiamati in causa, riuscendo così a no fare a meno di nessuno, e una partita giocata con la stessa intensità per 40 minuti, senza soffrire di passaggi a vuoto che possono comprometterne l’esito finale.”
Ci presenti Teramo?
“Hanno cambiato molto dall’inizio dell’anno, a cominciare dal coach e adesso stanno virando verso un altro assetto. Hanno ottimi giocatori come Diener e Zoroski e hanno preso Josh Davis al posto di Mike Hall: giocatore solido ottimo attaccante, un ”4” vero, molto esperto con un’ottima carriera europea. Non sono riusciti ad inserire l’altro americano, ma restano pericolosi. E’ una squadra partita con una filosofia di gioco molto spinta sul tiro da 3 punti. Inoltre le statistiche dicono che forza l’avversario al più alto numero di tiri dal campo e al minor numero di tiri liberi: questo vuol dire che chi ci gioca contro, accetta una partita a viso aperto. Noi dobbiamo essere bravi a non fargli prendere il ritmo partita.”
Lauwers ha detto che la squadra manca dell’istinto del killer. Perché?
“Questo è un po’ un paradosso, vista l’esperienza dei miei giocatori. Personalmente è una cosa che mi fa imbestialire e cerco di farglielo capire,perché, a volte, commettiamo degli errori che ci costano molto. Noi abbiamo sempre giocato tutte le partite, ma a volte, ci sono stati dei passaggi a vuoto che ci sono costati molto caro. Da giocatori così esperti non posso aspettarmi questi errori o questi cali di concentrazione, che però spesso ci capita di commettere”.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 50 positivi. 17 ad Avellino

7 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 917 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 50 persone: – 1, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 2, residenti nel comune di Avella; – 17, residenti nel […]

Cervinara

Evade più volte dai domiciliari, 50enne condotto in carcere

7 Dicembre 2021 0

Ristretto ai domiciliari per evasione, aveva più volte posto in essere comportamenti incompatibili con la prosecuzione della misura alternativa a cui era sottoposto. La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri della Stazione di Cervinara […]

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]