Avellino, ora continuità in attesa di buone nuove dall’infermeria

di Dino Manganiello

In attesa che la giustizia, anche quella sportiva, faccia il suo corso e porti alle opportune sanzioni dopo i fatti a seguito del match tra Avellino e Paganese di domenica scorsa, la truppa biancoverde si accinge a riprendere la preparazione in vista della delicata trasferta del Renzo Barbera, dove i Lupi affronteranno il Palermo attuale terza forza del girone. Si giocherà domenica, ovvero il giorno dopo il big match tra Bari e Catanzaro (sabato 30 ottobre, ore 14.00), nell’ambito di una dodicesima giornata del girone di andata del girone C di Lega Pro che dirà già molto lassù, per quello che concerne le zone nobili della graduatoria.

Anche in Sicilia, va da sé, Piero Braglia si giocherà credibilità e panchina, ma stavolta come a Catania avrà due risultati su tre a disposizione con obiettivo continuità: l’Avellino ha conquistato 8 punti nelle ultime 4 gare, ha segnato 5 reti nelle ultime 2 partite, sta trovando i gol degli attaccanti (in quattro giorni a segno Plescia, Gagliano e Di Gaudio, nella foto di Us Avellino Official) ed è a 4 punti dalla seconda posizione. Numeri non da buttare, ma da migliorare. Con la continuità, appunto.

Restano i malumori, comunque, per la qualità del gioco che i biancoverdi sono capaci di esprimere. Ma questo è un ritornello che ormai va avanti da un anno e mezzo. Piuttosto, Piero Braglia si aggrappa ai report dell’infermeria e dopo aver difeso con le unghie l’operato di staff tecnico-atletico e sanitario ed aver puntato l’indice sugli efetti del terreno in sintetico del Partenio-Lombardi (in special modo quando latita la manutenzione…), incrocia le dita: oltre a Kanoute, reduce da squalifica, potrebbe riabbracciare in settimana Ciancio, Carriero e Maniero, mentre per Santaniello e D’Angelo ci vorrà ancora tempo.

Il capitolo modulo è invece da sviluppare più avanti perché condizionato dalla variabile dei rientri e dal ‘fattore Tito’, confermatosi decisivo con la bella prestazione di ieri, da esterno di mediana. Per il tecnico biancoverde, un bel rompicapo.

Ultimi Articoli

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]

Attualità

Covid in Irpinia: 50 positivi. 17 ad Avellino

7 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 917 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 50 persone: – 1, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 2, residenti nel comune di Avella; – 17, residenti nel […]

Cervinara

Evade più volte dai domiciliari, 50enne condotto in carcere

7 Dicembre 2021 0

Ristretto ai domiciliari per evasione, aveva più volte posto in essere comportamenti incompatibili con la prosecuzione della misura alternativa a cui era sottoposto. La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri della Stazione di Cervinara […]

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]