Avellino calcio, un attaccante in arrivo: le dichiarazioni di Musa, Martone e Capuano

Interventi in ogni reparto, un attaccante in arrivo prima del match contro la Vibonese del 12 gennaio e un altro a metà gennaio, e poi ancora un portiere, un difensore e un centrocampista.

E’ questo l’elenco della “spesa” che Ezio Capuano ha consegnato ad Aniello Martone e al neo-direttore sportivo Carlo Musa, presentato questa mattina in conferenza stampa: “Non ho nessuna rivalsa, sono semplicemente contento di essere tornato ad Avellino. In estate ho rifiutato la proposta della vecchia proprietà perché non in linea con le mie idee: non ho accettato perché rispetto la città e la tifoseria. Di Somma? Mai avuto nulla contro di lui. Mai detto di non volere l’ingresso di un direttore generale, ma l’Avellino lo aveva già: era Gianandrea De Cesare”, ha spiegato il dirigente romano.

“Niente spese folli”, ha subito dichiarato il diggì Martone. “Il mercato lo porterà avanti Musa, io gli darò un budget da non sforare. L’ho voluto riportare ad Avellino perché penso che l’estate scorsa gli sia stato portato via quanto conquistato sul campo. Insieme seguiremo le direttive di Capuano rispettando le sue esigenze senza esagerare economicamente. Ho già detto alla società che buona parte del budget, in questi sei mesi, voglio indirizzarlo sulle strutture e su altri aspetti gettando le basi per il futuro. L’organico? Sono tutti confermati e tutti cedibili, dipende dalle offerte che arriveranno dagli altri club. Se saranno irrinunciabili potremmo cedere i pezzi pregiati investendo la somma per prendere sostituti all’altezza”.

Ovviamente soddisfatto Ezio Capuano, che ha da poco ottenuto il rinnovo e l’adeguamento del contratto fino al 30 giugno del 2021, con opzione per il prolungamento al 2022: “Di solito quando arriva una nuova proprietà, va via il vecchio allenatore – ha detto il tecnico -, ecco perché sono orgoglioso di quanto accaduto e felice per il mio vice, Padovano. Ma sia chiaro,in vita mia non sono mai stato alla ricerca di contratti. In Belgio ne stracciai uno da 270mila euro e ho detto tutto. Di Somma? Non finirò mai di ringraziarlo per avermi portato ad Avellino, ne parlerò sempre bene. Finora abbiamo fatto un miracolo sportivo, ma vogliamo crescere e migliorare ancora. Mi aspetto l’arrivo di un portiere e di due attaccanti. In difesa siamo corti e se è possibile vorrei pure un centrocampista”.

Ultimi Articoli