Avellino Calcio, che brutta figura all’esordio in Coppa Italia

Esordio con sconfitta in Coppa Italia per l’Avellino, penalizzato da una direzione arbitrale che ha consentito ai lombardi di passare in vantaggio con un gol in fuorigioco.

Pure sull’episodio dell’espulsione di Silvestri, avvenuta al 14′ della ripresa, forti dubbi circa la decisione del direttore di gara Gariglio di Pinerolo.

Allo stadio Città di Meda, la squadra di Piero Braglia è stata superata per 2-1 dal Renate che ha sbloccato il risultato dopo appena 10′ con Giovinco ed ha poi messo il risultato al sicuro alla mezz’ora della ripresa.

Nel finale il biancoverde Burgio ha accorciato le distanze ma, nonostante il successivo forcing, la squadra avellinese non è riuscita ad evitare la sconfitta.

Fuori Coppa

Avellino, dunque, subito eliminato dalla Coppa Italia mentre il Renate, che supera il turno, sarà ospite dell’Empoli nel prossimo incontro.

Nel caso dovesse superare anche i toscani, il Renate se la vedrebbe successivamente con il Benevento in terra sannita.

Ora la squadra avellinese dovrà concentrarsi esclusivamente sul campionato che dovrebbe iniziare domenica (in casa contro la Turris) se non ci sdarà il ventilato sciopero dei calciatori.

Formazione irpina condizionata da un esiguo numero di calciatori attualmente disponibili, soltanto 16 poichè Rizzo, D’Angelo e Nikolic non risultano tuttora tesserati.

A tali assenze si è aggiunta quella dell’infortunato Laezza.

Braglia ha proposto una formazione con il modulo del 3-5-2 con Forte tra i pali; Dossena, Miceli, Rocchi sulla linea difensiva, con un folto centrocampo composto da Ciancio, Silvestri, De Francesco, Bruzzo e Adamo. In attacco la coppia formata da Maniero e Santaniello.

Renate in vantaggio al 10′ sugli sviluppi di una azione conclusa da un forte tiro di Anghileri respinto dal portiere Forte con Giovinco che da sospetta posizione di fuorigioco ha poi messo la palla in rete.

3

Nella ripresa, dopo l’espulsione di Silvestri e le inutili proteste per un rigore non concesso all’Avellino per un fallo di mano in area di Damonte, la squadra di casa ha raddoppiato con Galuppini che ha deviato in rete un assist di Anghileri. 

Al 39′ della ripresa, con un forte tiro da fuori area, Burgioha dimezzato lo svantaggio mandando il pallone a infilarsi all’incrocio dei pali.

Vanamente l’Avellino ha cercato di evitare la sconfitta, senza riuscire a realizzare il possibile pareggio.

Renate-Avellino 2-1

RENATE (3-4-1-2): Gemello; Merletti, Damonte, Magli (34′ st Marafini); Anghileri, Kabashi, Raineri (34′ st Confalonieri), Esposito (28′ st Possenti); Giovinco (20′ st Grbac); Galuppini, Sorrentino (20′ st De Sena). A disp.: Bagheria, Plescia, Rada. All.: Diana.

AVELLINO (3-5-2): Forte; Dossena (20′ st Burgio), Miceli, Rocchi; Ciancio, Silvestri, De Francesco, Bruzzo (11′ st Bernardotto), Adamo; Maniero, Santaniello. A disp.: Pane, Pizzella, Aloi, Burgio. All.: Braglia.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo. 

MARCATORI: 10′ pt Giovinco, 30′ st Galuppini, 39′ st Burgio.

NOTE: Espulso al 14′ st Silvestri (A) per doppia ammonizione. Allontanato dalla panchina al 49′ st il vice-allenatore De Simone (A) per proteste. Ammoniti: Dossena e Silvestri. Recupero: pt 0′, st 4′.

Ultimi Articoli

Top News

Finisce senza gol il posticipo fra Verona e Genoa

19 Ottobre 2020 0
VERONA (ITALPRESS) – L’ombra del Covid spegne lo spettacolo al Bentegodi ed Hellas Verona e Genoa devono accontentarsi di un pareggio a reti inviolate nel posticipo della quarta giornata di Serie A. La squadra di Maran, falcidiata dai casi di coronavirus, si presenta senza i positivi Destro, Criscito, Zappacosta, Cassata, Lerager e Males. Tanti assenti […]

[…]

Top News

Auditel-Censis, 3,5 milioni di famiglie italiane senza internet

19 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il vero distanziamento sociale? Quello di 3,5 milioni di famiglie italiane, che non avendo nemmeno uno smartphone, durante il lockdown, hanno vissuto gravi difficoltà e, di fatto, sono rimaste tecnologicamente isolate. L’unica conseguenza positiva del Covid-19 è stata la fortissima accelerazione impressa all’alfabetizzazione digitale del Paese: spaventati dalla malattia, costretti a coabitare […]

[…]

Top News

Altro esordio per Pirlo “Fondamentale vincere la prima in Champions”

19 Ottobre 2020 0
KIEV (UCRAINA) (ITALPRESS) – “Sono tranquillo, non posso più giocare e quindi lascio un pò più di tensione ai giocatori. Non vedo l’ora di iniziare, sarà la mia prima partita da allenatore in Champions e la prima partita è fondamentale, è da vincere per avere un prosieguo del girone con più sicurezze e tre punti […]

[…]

Top News

Ballottaggi, Agrigento al centrodestra e Carini riconferma Monteleone

19 Ottobre 2020 0
PALERMO (ITALPRESS) – Agrigento volta pagina ed elegge come sindaco il medico Franco Miccichè, sostenuto da Vox, Forza Italia, Diventerà Bellissima e liste civiche. E’ uno dei risultati del voto per i ballottaggi in Sicilia, caratterizzato dalla bassa affluenza. Erano quattro i comuni chiamati alle urne. Oltre ad Agrigento, unico capoluogo di provincia, anche Carini, […]

[…]

Top News

Manovra da 39 miliardi, Conte “Sarà espansiva, no aumento tasse”

19 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “La manovra economica che è stata approvata ha due obiettivi: il sostegno e il rilancio dell’economia italiana. Abbiamo concepito interventi, elaborato un progetto di manovra che guarda al breve, medio ma in prospettiva anche al lungo periodo per restituire fiducia e sviluppo al Paese. Mantiene una impostazione di forte espansione, non prevediamo […]

[…]

Top News

Rinasce ex sede Juventus a Torino, sarà hub urbano grazie a Banca Sella

19 Ottobre 2020 0
TORINO (ITALPRESS) – L’immobile di proprietà di Banca Sella di corso Galileo Ferraris 32 a Torino con il progetto dello studio Carlo Ratti associati si trasformerà in un hub urbano: un luogo di lavoro aperto alla città, con l’affiancamento di funzioni private a funzioni aperte al pubblico, sul modello dell’Open innovation center. Il Consiglio comunale […]

[…]