Avellino basket, modifica al format della Serie B: la Scandone finisce nel girone D1

di Emanuele de Girolamo

Come si può facilmente intuire, tutto il mondo dello sport sta subendo una situazione paralizzante per colpa dell’emergenza sanitaria che, ormai dall’inizio dell’anno, sta portando danni un po’ ovunque, non solo chiaramente sul territorio italiano.

Anche l’universo della pallacanestro sta subendo una serie di difficoltà e di problematiche per colpa della pandemia. In ogni caso, fortunatamente, i principali campionati sono riusciti a iniziare la stagione e si cercherà di portarla avanti il più possibile, anche modificando il format dei vari campionati, come è accaduto ora in Serie B con la Scandone Avellino.

Novità che possono interessare ovviamente anche tutti coloro che amano puntare e scommettere sullo sport e, in modo particolare, proprio sulla pallacanestro.

Non a caso, sulle principali piattaforme di gambling online, c’è un palinsesto estremamente variegato e ricco per chi vuole andare alla ricerca della migliore quota su cui puntare.

Proprio per questo motivo, il consiglio migliore è quello di capire su casinoonlineprova.com quali siano i migliori portali online legali italiani su cui creare un conto di gioco e cominciare a scommettere sul basket o su ogni altro sport, tenendo conto delle recensioni di altri utenti, dei bonus offerti e della complessiva esperienza di gioco, anche sotto il profilo della sicurezza.

Come funziona il nuovo format della Serie B

Ciascuna squadra dovrà affrontare una gara di andata e una gara di ritorno con le altre compagini che compongono il proprio sottogirone. In totale, quindi, verranno svolte ben 14 match.

Una volta esaurita questa prima fase, le varie squadre andranno a incrociarsi, in base alla classifica ovviamente, le compagini dell’altro sottogirone che riporta la medesima lettera.

Giusto per fare un esempio le squadre che sono state inserite all’interno del sottogruppo A1 andranno a scontrarsi con quelle che fanno parte del sottogruppo A2 e così via. In questo modo, verranno disputate altre otto partite, con sola andata.

Infatti, di queste otto gare, la metà verrà giocata in trasferta e l’altra metà tra le mura amiche.

Un girone di ferro per la Scandone

Si prevede un girone ricco di difficoltà per Avellino, che si troverà ad affrontare Virtus Cassino, Formia, Sant’Antimo, LUISS Roma, Virtus Pozzuoli, Sebastiani Rieti e Virtus Salerno.

Un girone che non farà di certo sconti, con la prima giornata che è prevista per domenica 29 novembre, con lo scontro contro Formia alle ore 18.

Nella seconda giornata, invece, Avellino sarà di scena a Roma sabato 5 dicembre alle ore 18, mentre nella terza giornata al Pala del Mauro arriverò la Virtus Pozzuoli, in data 13 dicembre.

Prima di Natale un’altra partita particolarmente ostica per la Scandone Avellino, che andrà a far visita alla Real Sebastiani Rieti, una delle favorite per la vittoria di questo mini-girone. Poi, si tornerà in campo dopo la pausa per le festività natalizie, il 6 gennaio, sempre al Pala del Mauro, contro Sant’Antimo.

Dopo quattro giorni impegno in trasferta per la compagine irpina, che sarà di scena il 10 gennaio 2021 sul campo della Virtus Arechi Salerno alle ore 18.

Si torna in casa per la settima e ultima giornata del minigirone di andata, con Avellino che ospiterà il 17 gennaio la Virtus Cassino.

Poi, dal 23 gennaio in avanti, comincerà il girone di ritorno, con Avellino che dovrà andare a Formia il 24 gennaio, ospiterà in casa la LUISS Roma la domenica dopo, 31 gennaio, e sarà di scena sul campo di Pozzuoli sabato 6 febbraio.

Il 14 febbraio si torna in casa, con Avellino che ospiterà nel big-match la Sebastiani Rieti, mentre esattamente dopo sette giorni si torna in trasferta, questa volta sul campo di Sant’Antimo.

Penultima giornata di questo mini-girone in casa, al Pala del Mauro, contro Salerno, il 28 febbraio. Infine, ultimo match di questa prima fase in trasferta, sul campo della Virtus Cassino, domenica 7 marzo.

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 18/10/2021

18 Ottobre 2021 0

In questa edizione: – No Green Pass: continuano le manifestazioni di protesta nei porti e nelle città – Ballottaggi: in calo l’affluenza alle urne nel primo giorno – Covid 19: oltre 2300 casi in 24 […]

Top News

Nuovo accordo Confindustria-Intesa Sanpaolo, 150 mln per la crescita

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Carlo Bonomi, presidente di Confindustria e Carlo Messina, consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo, hanno firmato il nuovo Accordo per la crescita delle imprese italiane.Il nuovo percorso congiunto “Competitività, Innovazione, Sostenibilità” metterà a disposizione delle imprese italiane 150 miliardi di euro per promuovere l’evoluzione del sistema produttivo su questi tre driver […]

[…]

Top News

Mattarella “Addolora la violenza che ostacola la ripresa”

18 Ottobre 2021 0
PISA (ITALPRESS) – “Sorprende e addolora che proprio oggi vediamo una ripresa, e non quando vi erano momenti con l’orizzonte oscuro, quando si temeva il crollo del Paese, proprio adesso esplodono fenomeni, iniziative e atti di violenza e di aggressiva contestazione. Quasi a volere ostacolare la ripresa che il Paese sta vivendo e che deve […]

[…]

Top News

McDonald’s con Ghali per raccontare come cambia il Big Mac

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s lancia il nuovo modo di preparare i panini, e con l’occasione annuncia una nuova collaborazione con Ghali, uno dei volti italiani testimoni dei valori dello stare insieme, dell’inclusione e della multiculturalità.Quella con Ghali si inserisce nella scia delle collaborazioni internazionali portate avanti da McDonald’s in altri Paesi con artisti come Travis […]

[…]

Top News

Dal Pino “Stato non ha a cuore calcio, daspo a vita ai razzisti”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ una ferita aperta, anche se ancora in tempo per essere guarita. “E’ difficile comprendere come uno stato non abbia a cuore settore che ha versato oltre 14 miliardi di contribuzioni”. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A e vice-presidente vicario della Figc, non nasconde la delusione cocente per il decreto […]

[…]