Cus Avellino C5: sei punti in due giorni

I lupi asfaltano il Gladiator col risultato di 7-3 e si preparano al derby contro il Futsal Solofra. Sei punti in due giorni, un ottimo ruolino di marcia per il Cus Avellino C5 che dopo la vittoria di giovedì nel recupero di campionato contro il Maddaloni, batte con un perentorio 7-3 il Futsal Gladiator. Gara senza storia sin dalle prime battute, in cui i lupi hanno sfoderato la grinta giusta per battere un avversario che si è presentato alla tendostruttura del Coni con meno determinazione rispetto a quanto ci si aspettava alla vigilia. Avellino ha ruotato bene, con mister Lamparelli che ha potuto utilizzare tutti gli uomini a disposizione, dando luogo ad un turn over necessario sia per smaltire i postumi della gara contro il Maddaloni, sia, e soprattutto, per far riposare gli uomini chiave in vista del delicato incontro che vedrà i bianco verdi affrontare sabato prossimo i cugini conciari del Futsal Solofra. Prima dell’inizio della gara, così come disposto dal presidente del CONI, Gianni Petrucci, squadre schierate a centrocampo e pubblico in piedi per seguire l’inno nazionale, suonato su ogni campo di gara nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Per l’occasione, il tecnico irpino ha schierato Lepore tra i pali, Milito centrale difensivo, Balestrieri e Erba laterali e Parente pivot. Mister Atronne ha optato per Caputo in porta, Fuschetti, Fabozzo, Vecchione e Murante a completare il quintetto.
PRIMO TEMPO – Fase di studio in avvio di gara per le contendenti, Avellino cerca di aprirsi da subito un varco nella difesa ospite con Milito che mette in difficoltà Caputo, ma l’estremo difensore nerazzurro devia in angolo. Al 6’ i lupi passano in vantaggio con Erba, che raccoglie palla da Balestrieri, si accentra e infila Caputo (1-0). Il ‘Gladio’ dopo soli quattro giri di lancette bissa, finalizzando un tiro-assist di Stiano, subentrato a Balestrieri, liberato da Milito (2-0). Lupi inarrestabili e al 17’ arriva il tris: Stiano ruba palla nella sua metà campo, lancia Erba che la serve a Parente. Il ‘Divino’, spalle alla porta, preferisce lasciare la sfera all’accorrente Stiano che insacca alle spalle di Caputo (3-0). Il Gladiator si fa vedere in attacco con Vecchione, autore di un’ottima prova, che mette in difficoltà Lepore, ma il portierone di casa non fallisce e devia in angolo. Al 20’ Avellino cala il poker: azione innescata da Milito per Stiano, che dribbla tre avversari e serve Parente, Caputo esce cercando di bloccare la sfera, ma il ‘Divino’ è abile nel saltarlo e siglare la quarta marcatura biancoverde (4-0). Nerazzurri in bambola, ci pensa Vecchione a risollevare l’umore dei suoi con una rete che giunge al 26’ e chiude la prima frazione di gioco (4-1).
SECONDO TEMPO – Nella ripresa, mister Atronne sostituisce il portiere: dentro Romano al posto di Caputo. Avellino cerca l’imbucata con Parente che lancia a rete Balestrieri, ma il neo entrato Romani si oppone spedendo la sfera in fallo laterale. All’8’ è proprio il ‘Folletto’ a siglare il poverissimo biancoverde: coast to coast di Balestrieri, che veloce e scattante come una saetta arriva in zona tiro e di esterno destro beffa Romano (5-1). Al 10’ il solito Vecchione per il Gladiator ricuce nuovamente lo strappo con un bel gol dalla lunga distanza (5-2). Ma è il ‘Divino’ ad allargare la forbice: dall’angolo alto dell’area di rigore avversaria, Parente calcia, sulla traiettoria del pallone c’è Fabozzo che devia in rete, beffando il suo portiere con un pallonetto che conclude la sua corsa in fondo al sacco (6-2). Gara virtualmente chiusa, evidentemente non la pensa così Erba che ha tutta l’intenzione di incrementare il suo personale score annuale. E così al 18’ il ‘Gladio’ sigla la sua personale tripletta giornaliera e la trentaquattresima rete stagionale con una bellissima azione personale, conclusa con un preciso tiro vincente (7-2). La gara si conclude con un tiro libero per il Gladiator, siglato da Murante, per il 7-3 finale.
Pochi giorni di riposo per i lupi, da lunedì tutta la concentrazione sarà rivolta al derby di sabato contro il Futsal Solofra, una gara che vale una stagione!
I TABELLINI
CUS AVELLINO C5: Lepore (p), Milito, Balestrieri, Di Marzo, Cretella, Venezia (K), Stiano, Erba (VK), Rizzo (p), Galeotafiore, Parente, Esposito All. Lamparelli
FUTSAL GLADIATOR: Caputo (p), Fiorentino, Panniello, Presta, Fuschetti, Fabozzo (VK), Romano (p), Cioppa, Vecchione, Murante (K), Di Stasio, De Lucia All. Atronne
ARBITRI: Salvatore Minichini di Ercolano (primo), Fabio Pagliarulo di Napoli (secondo)
FINALE: 7-3
MARCATORI: 6’ pt, 10’ pt, 18’ st Erba (CUS), 17’ pt Stiano (CUS), 20’ pt, 11’ st Parente (CUS), 26’ pt, 10’ st Vecchione (GLA), 8’ st Balestrieri (CUS), 31’ st Murante (GLA)
AMMONITI: Cretella (CUS), Vecchione (GLA)
NOTE: per Avellino, migliore in campo Marino Parente

Ultimi Articoli

Top News

Governo, la squadra dei ministri soddisfa un italiano su tre

24 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Dopo il primo Consiglio dei Ministri e la fiducia incassata alla Camera e al Senato nel corso della scorsa settimana, il nuovo Governo Draghi è diventato ufficialmente operativo. Un Governo formato da una squadra di Ministri che soddisfa un italiano su 3. Secondo un sondaggio di Euromedia Research, in questo momento un […]

[…]