Cab Solofra, Napodano: “Siamo giovani ma non temiano nessuno”

È scattato il conto alla rovescia in casa Cab Solofra per l’esordio nel campionato di serie D previsto per sabato 12 ottobre alle ore 18:00 in casa dell’Aics Caserta. I gialloblu, come noto, sono stati inseriti nel girone A composto da tredici squadre della regione con l’eccezione del Basket Venafro, inserito nel raggruppamento campano a causa del mancato allestimento del torneo dilettantistico da parte della federazione del Molise.
La nuova avventura del Cab Solofra ripartirà all’ombra della Reggia, lì dove s’era conclusa in gara 3 del primo turno playoff l’ottima stagione disputata dai conciari lo scorso anno. La dirigenza solofrana ha deciso di riconfermare una larga fetta del gruppo della passata stagione, registrando gli addii di Cantelmo e Domenico Izzo rimpiazzati dagli arrivi di Tommaso Tammaro, Bruno Ferrara e Piergiorgio Farese. Uno dei perni della rosa gialloblu sarà Giovanni Napodano, alla quarta stagione di fila in forza al Cab. «Si riparte proprio da Caserta dove l’anno scorso abbiamo combattuto fino a gara 3 per accedere al secondo turno playoff – afferma la guardia avellinese – Direi che con un po’ di fortuna in più potevamo anche accedere alla seconda fase dato che gara 3 è stata giocata senza pedine importanti nel nostro gioco a causa di infortuni fisici che hanno reso la gara ancora più ostica. Dobbiamo lasciarci alle spalle la passata stagione e cercare di partire quest’anno nel modo migliore. La società non ci ha dato un preciso obbiettivo ma cercheremo di arrivare il più lontano possibile, cercando di migliorare partita dopo partita per togliere più soddisfazioni possibili»
Riconfermare l’ottima pallacanestro giocata nella seconda fase dell’ultimo campionato sarà uno degli obiettivi di Solofra: «Nella seconda parte di campionato abbiamo espresso la nostra miglior pallacanestro grazie al lavoro svolto quotidianamente in palestra. Ad inizio stagione – spiega Napodano – abbiamo avuto qualche difficoltà poiché eravamo un gruppo completamente nuovo rispetto alle passate stagioni . Con il lavoro del nostro coach abbiamo creato un bel gruppo e un buon sistema di gioco. Quest’anno cercheremo sicuramente di partire con il piede giusto».
Il girone A vedrà la presenza di roster di ottima caratura e costruiti con atleti che potrebbero avere maggiori esperienza rispetto al gruppo allenato da coach Tobia Gallucci. Napodano, tuttavia, non ne fa un dramma ma a suo dire: «Dobbiamo mettere in campo quella maggiore energia e intensità che potrebbe mancare a squadre con giocatori più esperti. Siamo un gruppo molto giovane e questo potrebbe penalizzarci, considerando la maggiore esperienza di altre squadre».
Alla domanda se bisogna temere qualche avversaria in particolare, il prodotto del vivaio Scandone risponde così: «Non temiamo nessuna squadra in particolare; sappiamo che molte squadre si sono rinforzate con acquisti importanti ma affronteremo ogni partita per portare a casa i due punti» A riprova di quanto affermato da Napodano è la gara di Coppa Campania, giocata contro il Pro Cangiani lo scorso 29 settembre e vinta dal Cab per 71-51: «La partita contro il Pro Cangiani ha fatto emergere sicuramente il buon lavoro di gruppo svolto finora in palestra. È stata una partita in cui è emersa la nostra voglia di vincere, giocando di squadra. Dobbiamo migliorare l’intensità difensiva e assimilare al meglio gli schemi del coach, cercando di perfezionarli in ogni singola situazione di gioco». Contro i partenopei è stato il top scorer dell’incontro con 26 punti iscritti a referto ma il numero sette del Cab preferisce mantenere un profilo basso: «Ciò che maggiormente conta è sempre il risultato della squadra. Non importa quanti punti faranno i singoli. Cercherò di dare il massimo sempre per il bene della squadra. L’importante è vincere».
Il prossimo sabato Giovanni Napodano comincerà la quarta stagione col sodalizio presieduto da Gerardo Pisano. Un legame con la squadra, la società e l’ambiente di Solofra che è andato rafforzandosi nel corso degli anni: «Ho instaurato un bel rapporto con tutti, in particolar modo con il coach Gallucci. Abbiamo un ottimo rapporto sia in campo che al di fuori e credo che la chiave della positiva stagione trascorsa sia il gruppo che il coach ha creato, la sua voglia di lavorare al massimo e di spingerci a lottare in ogni singola partita».

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]