Foscarini: “Tridente possibile. Proveremo a vincerla, non possiamo fare calcoli”

AVELLINO CALCIO – Claudio Foscarini presenta la difficile sfida contro il Palermo di Bruno Tedino. Il tecnico biancoverde è consapevole della difficoltà del match, ma guarda con ottimismo all’incontro del Barbera: “Ci vorrà la prestazione perfetta. Questa partita è fondamentale. Dobbiamo cercare di fare il risultato. Dobbiamo evitare ingenuità. Abbiamo poco tempo per lavorare. Nonostante la sconfitta contro il Frosinone sono molto fiducioso. L’idea di gioco l’abbiamo, il miglioramento va fatto sulla lettura. Siamo stati troppo ingenui.  Eravamo tutti schierati. Ci siamo addormentati. Bisogna lavorare sulla testa dei giocatori. Dobbiamo essere più cattivi e determinati”.

Modulo, sul passaggio  ad un possibile 4-3.3: “L’idea di cercare più variabili l’ho avuta sin dal primo giorno. Qualcosa l’abbiamo provata. Non mi piace spiegare le cose a livello teorico, ma approfondirle sul campo. Potremmo inserire un centrocampista in più. Cabezas potrebbe giocare perchè è più brillante e tonico”.

Palermo che non vive un gran momento: “Noi ci dobbiamo salvare. Non possiamo permetterci di gestire le situazioni. Abbiamo creato i presupposti per impensierire l’avversario. Noi dobbiamo sempre cercare di vincere le partite. Io non posso dare un segnale negativo alla squadra. Dobbiamo giocarcela per provare a vincere la gara”.

Sulle condizioni di Gavazzi e Morosini: “Stanno lavorando, stanno facendo bene. Contro il Frosinone sono entrati in un momento difficile- Dobbiamo lavorare per migliorare. Solo questo. Il tempo è poco. Ls sensazione mia è che la squadra segua e possa migliorare. Ho visto una crescita sulla fase difensiva. Noi siamo incerottati, così come loro. Ma hanno una rosa superiore alla nostra. Migliorini e D’Angelo sono convocati ma decideremo domani se schierarli o meno”.

Su Asencio: “Ci siamo chiariti. Era un poco nervoso per una mia frase. Lui si sente di essere importante per questa piazza. In qualche comportamento può anche sbandare. Ma ha grandi potenzialità”.

Molina mezz’ala: “Se posso preferisco vederlo giocare esterno”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]