Veleni nell’aria ad Avellino: nuova ondata di superamenti dei livelli di polveri sottili

Non bastava l’ennesima maglia nera per l’emergenza smog – è di pochi giorni fa il dossier Mal’aria 2018 di Legambiente che pone Avellino tra le città più inquinata d’Italia sul fronte delle polveri sottili – adesso ci tocca fare i conti con i veleni nell’aria già a gennaio: la centralina di via Piave dell’Arpac segnala già 10 giorni di superamento dei livelli consentiti. Nello stesso periodo dell’anno scorso eravamo a quota sette. E intanto dal comune di Avellino è pronta l’ordinanza per frenare questa prima ondata del 2018 di sforamenti. Si parte con quattro domeniche ecologiche dove non ci sarà il blocco totale del traffico, ma solo lo stop dalle 8 alle 20 alla circolazione delle auto inquinanti: diesel al di sotto di euro 4 e benzina al di sotto di euro 3.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]